QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16°27° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 giugno 2018

Politica mercoledì 08 gennaio 2014 ore 14:02

Arrivano i nuovi pullman per le tratte extraurbane

La Regione stanzia per il trasporto pubblico pisano oltre un milione e mezzo di euro



PROVINCIA DI PISA — Per il trasporto pubblico in Provincia di Pisa dalla Regione arriveranno oltre un milione di euro di euro in gran parte destinati al rinnovo dei mezzi sulle tratte extraurbane. Circa un 10 di nuovi pullman che collegheranno il capoluogo anche a Pontedera e ai principali centri della Valdera. Ufficialmente i fondi sono stati assegnati alla Trasporti Toscana srl Uni Personale, partecipata al 100% dal Ctt Nord. I fondi regionali spalmati in Toscana sono circa 40 milioni di euro. In Totale la Regione ha previsto l'acquisto di circa 304 nuovi bus, di cui 254 urbani, 44 extraurbani e 6 per i cosiddetti servizi deboli in piccoli Comuni.

"Grazie a queste risorse - ha spiegato l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - avremo nel giro di un anno oltre trecento nuovi autobus in servizio. Un bel risultato. Il bando ha riscosso il massimo successo da parte delle aziende, premiando il grande sforzo fatto dalla Regione per dare un forte impulso all'azione di rinnovamento del parco mezzi, che sarà poi portato a compimento con la prossima gara unica per il servizio di trasporto pubblico su gomma, nella quale si prevede l'acquisto di almeno altri nuovi 1000 bus".
Il decreto che approva la graduatoria dei 'vincitori' del bando regionale è attualmente in corso di certificazione. Grazie alle risorse assegnate si sono potute soddisfare tutte le richieste dei Comuni, il 99% delle richieste presentate dalle aziende per gli autobus urbani e il 42% delle richieste per gli autobus extraurbani.
Si ricorda che i nuovi autobus saranno acquistati dalle attuali aziende di trasporto pubblico, che riceveranno il cofinanziamento regionale in percentuale variabile in base al tipo di mezzi richiesti: meno inquinante è il mezzo scelto, maggiore è la percentuale di finanziamento pubblico. Si va dal 55% per i bus a gasolio Euro 6, fino ad un massimo del 70% per i bus a metano.
Gli autobus acquistati con cofinanziamento regionale saranno vincolati all'uso nel servizio pubblico e dopo la gara europea per l'individuazione del nuovo gestore unico del Tpl in Toscana passeranno in dote al vincitore.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità