QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°24° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 29 settembre 2016

FATTI E IDEE — il Blog di Ivan Ferrucci

Ivan Ferrucci

IVAN FERRUCCI - L'impegno politico inizia molto presto, durante gli studi superiori, che ho svolto a Pisa. In Provincia di Pisa, a Fornacette, vivo con mia moglie ed i mie due figli. Ho dato il mio contributo alla vita pubblica locale ricoprendo incarichi provinciali e poi quello di segretario durante gli anni di passaggio che portarono la sinistra italiana - Il PDS/DS – a confluire nel Partito Democratico. Sono stato Consigliere della Regione Toscana e capogruppo del Partito Democratico dal 2010 al 2015

Il Piano del Paesaggio per difendere il territorio

di Ivan Ferrucci - lunedì 17 novembre 2014 ore 18:11

Allerta meteo. È ormai l’espressione che sentiamo ripetere più volte dai notiziari. I nostri territori sono costantemente a rischio idrogeologico. Ce lo hanno dimostrato le dolorose immagini di questi giorni provenienti da Carrara, dalla Liguria, da Milano e non solo. Sicuramente il clima è cambiato e episodi violenti in passato più rari sono da considerarsi all’ordine del giorno. 

Rubo un’espressione cara al presidente Rossi che rende al meglio questa necessità: “non possiamo morire affogati per Mastriicht”. È vero, non possiamo fare spending review sulla pelle dei cittadini. Gli investimenti sulla tutela del territorio devono stare fuori dal patto di stabilità e le Regioni devono avere più poteri commissariali per interventi urgenti. Mai come ora credo sia necessario creare e consolidare un patto tra enti locali e Governo per affrontare in maniera incisiva le emergenze climatiche sempre più frequenti, un patto che si traduca in un impegno preciso: lo Stato investa con questo obiettivo 500 milioni all'anno e altrettanto facciano Regioni, Comuni e Province, così da creare un fondo stabile per la sicurezza dei cittadini, ovviamente da escludere dal Patto di Stabilità. 

Non possiamo farci trovare impreparati di fronte alle conseguenze di un clima sempre più imprevedibile. Intanto, grazie alle modifiche alla legge regionale sulla protezione civile, approvate dal Consiglio regionale, sarà possibile ultimare con più velocità le opere di ripristino dei rischi idraulici in caso di alluvioni. Sarà possibile affidare gli appalti fino a 5 milioni e 200mila euro (la soglia europea) con procedura negoziata che consiste nel chiamare dieci imprese a presentare un preventivo oppure gara aperta con tempi dimezzati. Inoltre saranno più brevi le procedure legate alla conferenza dei servizi in modo da accorciare i tempi di approvazione del progetto. Anche questa una modifica normativa che abbiamo ritenuto non più procrastinabile, stanchi di vedere la nostra regione costantemente in ginocchio e di avere impedimenti burocratici che rallentano ogni nostra risposta.

Non possiamo però piangere i danni e agire sempre sull’emergenza. La prevenzione è fondamentale. Il nostro Paese è quello che ha subito più catastrofi idrogeologiche in tutta Europa. La Toscana è tra le regioni più esposte a questo tipo di rischi. La difesa del suolo deve essere una priorità a tutti i livelli, a partire dal Governo, con un piano nazionale che offra norme chiare e procedure efficaci per affrontare i disastri ambientali. Ma soprattutto ci vuole una visione diversa del consumo di territorio. L’abuso, la troppa cementificazione, l’edificazione senza controlli ha reso le nostre terre più fragili. Non possiamo più permetterlo. 

Lo sappiamo bene e come Toscana abbiamo fatto la nostra parte. 

Siamo infatti la prima regione italiana a essersi dotata di una nuova legge urbanistica che impedisce nuove edificazioni sul territorio agricolo: oltre a questa importante normativa, ci doteremo entro la fine della legislatura di un altro strumento urbanistico che cambierà il nostro approccio al territorio, il Piano del paesaggio. Un piano innovativo, all’avanguardia che ci consentirà di coniugare sviluppo economico e tutela del nostro patrimonio territoriale.

Ivan Ferrucci

Articoli dal Blog “Fatti e idee” di Ivan Ferrucci