QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°31° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 28 maggio 2016

FATTI E IDEE — il Blog di Ivan Ferrucci

Ivan Ferrucci

IVAN FERRUCCI - L'impegno politico inizia molto presto, durante gli studi superiori, che ho svolto a Pisa. In Provincia di Pisa, a Fornacette, vivo con mia moglie ed i mie due figli. Ho dato il mio contributo alla vita pubblica locale ricoprendo incarichi provinciali e poi quello di segretario durante gli anni di passaggio che portarono la sinistra italiana - Il PDS/DS – a confluire nel Partito Democratico. Sono stato Consigliere della Regione Toscana e capogruppo del Partito Democratico dal 2010 al 2015

Emergenza casa, le risposte della Toscana

di Ivan Ferrucci - venerdì 20 marzo 2015 ore 16:01

Una riforma più che necessaria, urgente. Mi riferisco a quella sull’edilizia residenziale pubblica che abbiamo approvato nelle scorse settimane in Consiglio regionale. 

Una normativa che mette mano a una materia complessa e importante come quella delle case popolari, in un momento in cui l’emergenza abitativa si fa sentire in maniera sempre più acuta: si è modificato una legge risalente al 1996, non più adatta quindi alla necessità che stiamo affrontando, introdotto nuovi requisiti per l’accesso alle graduatorie e nuovi criteri di selezione, partendo da tre presupposti, giustizia, equità e legalità. 

Questa nuova normativa è uno strumento fondamentale per combattere il disagio abitativo ma non è l’unico messo in campo dalla Regione Toscana. Ho già parlato anche in questo spazio della legge regionale a sostegno delle Agenzie sociali per la Casa, che ho seguito personalmente, che punta a far lavorare in sinergia pubblico e privato sociale per contrastare questo fenomeno, agevolando concretamente quelle realtà che finora se ne occupavano senza un vero riconoscimento, le Agenzie sociali appunto. Un’altra importante novità è il social housing, una formula che consente di realizzare alloggi e servizi per chi non riesce a soddisfare il bisogno di una casa, perché non ha i requisiti per accedere all'assegnazione delle case popolari ma non riesce comunque ricorrere al mercato privato. 

Una sorta di edilizia “low cost” con forme varie, dall'affitto calmierato, moderato o agevolato all'acquisto a prezzo convenzionato o l'affitto con possibilità di acquisto. Con questo scopo la Regione ha aderito al Fondo housing toscano mettendo in campo cinque milioni di euro, puntando così a recuperare e mettere a disposizione alloggi invenduti. Una proposta che consente anche di offrire concrete possibilità di rilancio per un settore che ha vissuto più degli altri la crisi economica, ovvero quello edile. La Regione Toscana ha messo inoltre a disposizione specifiche risorse per il cosiddetto “contributo affitti” e per evitare l'esecuzione di sfratti per morosità per persone in forte difficoltà economica. 

Molti poi sono stati inoltre in questi anni gli interventi avviati dalla Regione nel settore dell'edilizia, sia per quanto riguarda la costruzione di case popolari, anche attraverso il recupero di fabbricati, sia per la costruzione di alloggi da concedere in locazione con varie formule (canone sociale, canone sostenibile) di affitto, con canoni sempre inferiori alle cifre di mercato.All’interno del progetto GiovaniSì infine sono state realizzate specifiche azioni per favorire l’emancipazione e l’autonomia dei giovani, tra cui appunto agevolazioni per poter uscire dalla casa dei genitori e andare a abitare da soli, una scelta spesso impossibile per tanti ragazzi, alle prese con costanti difficoltà lavorative e economiche.

Ivan Ferrucci

Articoli dal Blog “Fatti e idee” di Ivan Ferrucci