QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 23 novembre 2017

FATTI E IDEE — il Blog di Ivan Ferrucci

Ivan Ferrucci

IVAN FERRUCCI - L'impegno politico inizia molto presto, durante gli studi superiori, che ho svolto a Pisa. In Provincia di Pisa, a Fornacette, vivo con mia moglie ed i mie due figli. Ho dato il mio contributo alla vita pubblica locale ricoprendo incarichi provinciali e poi quello di segretario durante gli anni di passaggio che portarono la sinistra italiana - Il PDS/DS – a confluire nel Partito Democratico. Sono stato Consigliere della Regione Toscana e capogruppo del Partito Democratico dal 2010 al 2015

La riforma delle riforme: opportunità qualificate per i toscani

di Ivan Ferrucci - giovedì 10 luglio 2014 ore 09:02

Con la fine delle Province le competenze amministrative relative alla formazione professionale passeranno integralmente alla Regione. I dati statistici sulla formazione in Toscana hanno sempre messo in luce buoni risultati occupazionali ma si può e si deve fare meglio. In particolare, emerge la necessità di corsi e scuole professionali più saldamente ancorati alle specializzazioni economiche e produttive dei vari territori.

È una piccola rivoluzione che inciderà sul futuro di tanti nostri cittadini. Con la fine delle Province le competenze amministrative relative alla formazione professionale passeranno integralmente alla Regione. Ci stiamo quindi attrezzando con una riforma che ridiscuta i punti cardine del sistema e sappia venire incontro al meglio a quelle che sono le esigenze del nostro mercato. I dati statistici sulla formazione in Toscana hanno sempre messo in luce buoni risultati occupazionali ma si può e si deve fare meglio. In particolare, emerge la necessità di corsi e scuole professionali più saldamente ancorati alle specializzazioni economiche e produttive dei vari territori. Per questo la riforma che stiamo preparando prevede specifici poli tecnico-professionali in grado di far interagire a livello territoriale scuola, agenzie, imprese. L’offerta sarà completa e ampia ma selezionata, ovvero mirata su quelle che sono le effettive necessità a seconda dei distretti produttivi e se un impresa chiede formalmente di preparare figure professionali ben precise metteremo a disposizione dei voucher per farlo, a condizione però che le persone formate vengano assunte.

A un'offerta mirata corrisponde un finanziamento mirato, ovvero non più soldi a pioggia ma un utilizzo equo e ragionato dei fondi che avremo a disposizione, anche alla luce della necessità di allocare le risorse del Fondo sociale europeo. Sarà riformato anche il sistema di accreditamento dei corsi: la valutazione delle agenzie formative non dovrà essere basata unicamente su requisiti di carattere formale, ma anche su elementi connessi a partecipazione, placemente e ricadute occupazionali che possano essere valutati dall’utenza al momento della scelta e che siano da stimolo alle agenzie per migliorare il livello dei servizi. Verrà creato un portale in cui tutto ciò potrà essere consultato agevolmente dagli utenti, una sorta di catalogo web delle opportunità di formazione, in cui ben chiari sono risultati e caratteristiche delle varie proposte. Credo che siamo di fronte a una novità importante sia per i nostri giovani sia per chi, di varia età, si è ritrovato fuori dal mercato del lavoro e cerca nuove strade. Presto cominceranno le consultazioni e sono convinto che potremmo davvero arrivare a un ottimo risultato con la collaborazione di tutti, enti locali, categorie sociali e economiche, realtà sociali e produttive.

Ivan Ferrucci

Articoli dal Blog “Fatti e idee” di Ivan Ferrucci

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Politica