QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 25 maggio 2016

FATTI E IDEE — il Blog di Ivan Ferrucci

Ivan Ferrucci

IVAN FERRUCCI - L'impegno politico inizia molto presto, durante gli studi superiori, che ho svolto a Pisa. In Provincia di Pisa, a Fornacette, vivo con mia moglie ed i mie due figli. Ho dato il mio contributo alla vita pubblica locale ricoprendo incarichi provinciali e poi quello di segretario durante gli anni di passaggio che portarono la sinistra italiana - Il PDS/DS – a confluire nel Partito Democratico. Sono stato Consigliere della Regione Toscana e capogruppo del Partito Democratico dal 2010 al 2015

La Toscana per la competitività

di Ivan Ferrucci - lunedì 22 settembre 2014 ore 17:32

Fornire incentivi a chi vuole creare nuove imprese, sostenerne lo sviluppo lungo i primi cinque anni di vita, semplificare e ridurre gli adempimenti burocratici a loro carico, privilegiando le idee innovative, i giovani e le donne. 

Sono gli obiettivi che si pone la proposta di legge sulla competitività appena licenziata dalla Giunta regionale e che ora andrà al vaglio del Consiglio. Il nuovo testo modifica due precedenti leggi regionali in materia e ne abroga un'altra, con l’obiettivo di rappresentare una sorta di testo unico in materia di nascita e agevolazioni per le nuove imprese. 

Le agevolazioni, si prevede, consisteranno in finanziamenti a tasso zero e fino a 50.000 euro a tutte le imprese ordinarie (escluse quelle dei settori commercio, turismo, cultura e terziario) con un periodo di ammortamento fino a 7 anni compreso un voucher da 10.000 euro per l'acquisto di servizi qualificati. Addirittura fino ad otto volte più consistente (200.000 euro, raddoppiabili) il finanziamento (a tasso zero e fino al 70%) possibile per le imprese innovative con un ammortamento fino a 9 anni, mentre anche il voucher sarà elevato fino a 20.000 euro. 

Sburocratizzare è una delle prerogative del provvedimento, anche per quanto riguarda la presentazione delle domande per accedere ai bandi che verranno realizzati: le imprese potranno dimostrare di avere i requisiti con la relazione di un revisore legale e le spese per la rendicontazione verranno rimborsate entro 45 giorni, nello stesso tempo verranno inasprite le sanzioni in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero. Le imprese beneficiarie si impegneranno a mantenere per cinque anni le loro strutture produttive in Toscana così come una continuità di investimenti per almeno cinque anni. 

Tra le misure che la Regione mette in campo c’è anche un progetto rivolto specificatamente alle start up, il "Progetto start up house" : grazie a cui sarà possibile realizzare un sostegno di un anno e mezzo per le neo imprese giovanili e per quelle innovative, compresa la possibilità di ricevere finanziamenti specifici per l'affitto o l'acquisto della sede per la quale verranno individuati preferibilmente immobili pubblici. 

Alle neo imprese giovanili e a quelle in espansione verrà destinato il "Microcredito giovani" attraverso il quale avranno la possibilità di ottenere un credito-liquità fino a 15.000 euro e un credito investimenti fino a 25.000.

Ivan Ferrucci

Articoli dal Blog “Fatti e idee” di Ivan Ferrucci

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità