QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani -0°8° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 11 dicembre 2016

FATTI E IDEE — il Blog di Ivan Ferrucci

Ivan Ferrucci

IVAN FERRUCCI - L'impegno politico inizia molto presto, durante gli studi superiori, che ho svolto a Pisa. In Provincia di Pisa, a Fornacette, vivo con mia moglie ed i mie due figli. Ho dato il mio contributo alla vita pubblica locale ricoprendo incarichi provinciali e poi quello di segretario durante gli anni di passaggio che portarono la sinistra italiana - Il PDS/DS – a confluire nel Partito Democratico. Sono stato Consigliere della Regione Toscana e capogruppo del Partito Democratico dal 2010 al 2015

PEZ, uno sforzo importante per educare i figli

di Ivan Ferrucci - venerdì 16 gennaio 2015 ore 19:03

Sono quasi 12 milioni le risorse stanziate dalla Regione per finanziare i Progetti educativi zonali (PEZ), 1.309.424 solo per la Provincia di Pisa. 

Parliamo di uno strumento importante per le scuole di prima infanzia e che consente di integrare e migliorare la didattica, l’offerta formativa rivolta alle nuove generazioni, a sostegno di percorsi per alunni disabili, con problemi di apprendimento, e per l’accoglienza di studenti stranieri. 

Uno stanziamento su cui avevamo espressamente chiesto un impegno alla Giunta con una mozione promossa come gruppo consiliare Pd, consapevoli che nonostante le costanti difficoltà imposte dai tagli alla spesa pubblica si trattasse di una priorità. E la risposta della Regione anche in questo caso è arrivata ed è stata positiva, lo stanziamento è stato riportato nei livelli degli anni precedenti, a fronte delle restrizioni alla finanza pubblica, venendo incontro alle tante attese che arrivavano da famiglie e mondo della scuola. 

Nello specifico sono molte le azioni che possono essere realizzate attraverso i PEZ (uno per ciascuna delle 35 zone educative in cui è divisa, scolasticamente parlando, la Toscana): l’erogazione di contributi alle famiglie per affrontare i costi dei servizi alla prima infanzia, il sostegno a bambini con bisogni educativi speciali, l’allungamento dell'orario di funzionamento dei servizi comunali e ulteriori possibilità di formazione di educatori e insegnanti, tutto questo per le scuole dell’infanzia (0-3 anni). 

Nell'età scolare (3-18 anni) i PEZ promuovono, fra l'altro, l'inclusione scolastica degli alunni disabili e degli stranieri, contrastano il disagio scolastico, consentono soggiorni estivi e attività extrascolastiche. Sappiamo bene che non si può risparmiare su settori fondamentali e la scuola rientra ovviamente tra questi: grazie ai progetti attivati con queste risorse si può ad esempio contrastare il fenomeno della dispersione scolastica, sempre più in aumento a livello nazionale ma che anche nella nostra regione sta cominciando a raggiungere livelli che destano preoccupazione. 

Altro aspetto su cui è necessario investire poi è l’integrazione, le nostre classi sono sempre più multietniche e il rispetto, la tolleranza verso altre culture passano in primis dalla scuola. Non dimentichiamoci poi dell’attenzione costante della Toscana per i più deboli: la crisi ha fatto emergere nuovi bisogni e nuove povertà e nell’ambito del welfare la Regione ha sempre cercato di varare strumenti ad hoc per rispondere a una situazione ormai emergenziale. 

I Pez garantiscono un aiuto alle famiglie in difficoltà economiche quanto a spese scolastiche: non possiamo permettere che i nostri bambini non ricevano un’educazione adeguata per mancanza di denaro.

Ivan Ferrucci

Articoli dal Blog “Fatti e idee” di Ivan Ferrucci