QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15°31° 
Domani 17°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 giugno 2016

FATTI E IDEE — il Blog di Ivan Ferrucci

Ivan Ferrucci

IVAN FERRUCCI - L'impegno politico inizia molto presto, durante gli studi superiori, che ho svolto a Pisa. In Provincia di Pisa, a Fornacette, vivo con mia moglie ed i mie due figli. Ho dato il mio contributo alla vita pubblica locale ricoprendo incarichi provinciali e poi quello di segretario durante gli anni di passaggio che portarono la sinistra italiana - Il PDS/DS – a confluire nel Partito Democratico. Sono stato Consigliere della Regione Toscana e capogruppo del Partito Democratico dal 2010 al 2015

Riordino province, una legge regionale in arrivo

di Ivan Ferrucci - venerdì 23 gennaio 2015 ore 15:32

Definire con esattezza compiti e tutelare i lavoratori. Sono le due direttrici con cui ci muoveremo per quanto riguarda la questione delle province e la riorganizzazione delle funzioni istituzionali. 

La Toscana ha da sempre sostenuto l’esigenza di una nuova governance e di una riorganizzazione, già ad esempio con la legge regionale n.68 del 2011 sul riordino degli enti locali ma in generale in diverse occasioni negli ultimi 25 anni, durante cui ha decentrato tantissimo le sue funzioni. Non ci siamo quindi fatti cogliere impreparati anche se purtroppo la riforma del Governo ha causato non poche incertezze. 

Ne è scaturita una discussione importante su come riorganizzare con urgenza funzioni fondamentali per i cittadini, dando risposte ai tanti lavoratori che si sono trovati vittime inconsapevoli di un processo di riordino che, seppur necessario, non avrebbe dovuto ricadere sul loro operato. Una discussione, questa, che deve riguardare tutti i soggetti istituzionali: la Regione ha cominciato subito a fare la sua parte, è stato messo in atto già da tempo un percorso di confronto con istituzioni e lavoratori, ne abbiamo discusso in Consiglio regionale e ora la Giunta ha presentato una proposta di legge ad hoc che riorganizza compiti e funzioni, offrendo un quadro chiaro e preciso sulla ripartizione di ruoli e competenze. 

Con la riforma la Regione si riapproprierà nel 2015 delle funzioni provinciali in materia di agricoltura, anche quelle delegate a Unioni di Comuni, si occuperà di forestazione, caccia e pesca, orientamento e formazione professionale (per cui è stata prevista da una legge apposita la creazione di un’agenzia regionale, anche se per ora la materia è congelata in attesa dei decreti del Jobs Act), avrà competenze in materia di rifiuti, difesa del suolo, tutela della qualità dell'aria e delle acqua, inquinamento acustico ed energia, osservatorio sociale e sulle autorizzazioni come Aia, Vas, Via e Aua. 

Quanto alle strade regionali, progettazione e realizzazione di opere strategiche saranno regionali mentre la manutenzione rimarrà alle Province. Il Genio Civile sarà presente nei territori e competente per progettazione, manutenzione e polizia idraulica. Ai Comuni andranno invece le competenze su turismo (salvo la raccolta di dati statistici), sport, albi regionali e interventi pubblici di forestazione che erano finora delle Province, mentre una riorganizzazione a parte riguarderà la Città metropolitana fiorentina: a seguito del trasferimento del personale saranno costituiti in ogni Provincia uffici territoriali regionali. 

Sussidiarietà, adeguatezza, qualità ma anche semplificazione dei processi decisionali, organizzativi e gestionali: questi i punti cardine della proposta di riordino. E poi, un aspetto fondamentale, l'esatta individuazione del personale addetto alle funzioni da trasferire, in modo da predisporre un piano organico per il riassorbimento dei lavoratori. 

Una questione su cui la Regione si è impegnata fin da subito, assumendosi responsabilità precise, come devono fare tutti gli enti coinvolti perché una riorganizzazione delle istituzioni, per quanto indispensabile per la fase che stiamo attraversando, non può passare sulla pelle dei lavoratori, grazie ai quali in questi anni tanti cittadini hanno potuto usufruire di servizi essenziali.

Ivan Ferrucci

Articoli dal Blog “Fatti e idee” di Ivan Ferrucci