QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°15° 
Domani 10°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 30 settembre 2016

LA DIFFERENZA DEI DETTAGLI — il Blog di Michele Sartini

Michele Sartini

MICHELE SARTINI - Nato a Pontedera nel 1976, vive a Ponsacco, dove dirige lo show-room d'Interni “MODO DESIGN”. Si occupa da sempre di arredamento, prima come agente di commercio con il padre Lido, poi come progettista. Ha avuto modo di conoscere e distribuire i marchi più prestigiosi del settore home-outdoor e la continua ricerca della qualità e del comfort dell'abitare ha portato lo show-room ai vertici della progettazione.

​La psicologia dell'abitare

di Michele Sartini - lunedì 28 dicembre 2015 ore 07:00

La psicologia dell'abitare affronta il rapporto tra il nostro benessere psico-fisico e l'organizzazione della nostra abitazione. I principi e gli accorgimenti che possono rendere i nostri ambienti quotidiani più idonei a favorire la qualità della nostra vita sono:

  • La disposizione dell'arredamento;
  • La ricerca del comfort abitativo (Ergonomia);
  • La scelta dei colori

denominatori comuni delle ns. reali esigenze dell'abitare.

E' importante per noi progettisti gestire gli spazi abitativi, confezionare una proposta trasparente che valorizzi l'architettura stessa della casa e che risponda ai bisogni del cliente in fatto di contenimento, di estetica e di accessibilità, il tutto per rendere più fruibili e confortevoli gli ambienti domestici. L'acquirente dovrebbe concentrarsi nell'individuare una figura professionale che più gli esprima fiducia alla quale vorrebbe affidare le proprie fantasie, instaurando un rapporto di collaborazione chiaro e trasparente. Solo conoscendo le esigenze e i reali bisogni del cliente, si può presentare una proposta idonea e realistica.

Saper differenziare e scegliere i materiali a seconda dello spazio che andiamo a progettare è di fondamentale importanza. Molto spesso piace l'idea di aver tutto nascosto e lontano dalla polvere come per esempio nella zona living e, per certi versi sembra essere diventata un'ideologia comune ma, alcuni spazi hanno la necessità di avere materiali e strutture differenti tra loro che dialoghino sì in maniera armoniosa ma che ci permettano di capire immediatamente cosa vi è dentro. 

Lo sviluppo tecnologico e il progresso industriale hanno prodotto nel tempo una risposta positiva ai continui adattamenti di cui siamo continuamente i protagonisti. La casa ha bisogno di colori e perché no di calore.., ci deve accogliere ed essere accogliente. I colori sono fondamentali ma, devono essere utilizzati con parsimonia e possibilmente su complementi (facilmente sostituibili).

Non è infatti tanto la modernità, la grandezza o l'estetica della nostra casa necessariamente ad incidere sulla nostra salute, quanto la corrispondenza tra le nostre esigenze più profonde e il nostro ambiente quotidiano.

Michele Sartini

Articoli dal Blog “La differenza dei dettagli” di Michele Sartini