QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°26° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 giugno 2016

LEGAMI D'AMORE — il Blog di Malena ...

Malena ...

Sono nata in un paese straniero e provengo da una famiglia italiana. Fin da giovane le persone si sono sempre confidate con me: donne, giovani, figlie, nipoti, sorelle, comari, amici. Restavano ore a raccontarmi le loro storie e i sentimenti provati durante i loro vissuti. L'argomento più chiacchierato è l'amore in tutte le sue sfaccettature e ho deciso pertanto di parlarne affinché si possa trarre spunto per riflettere sulla differenza di genere.

Malena

di Malena ... - sabato 05 dicembre 2015 ore 08:00

Sono una donna dalla raggiunta maturità psicofisica. Buona d’animo, semplice, generosa, con ottime relazioni e che fa vita di società con gli amici ma soprattutto sono contornata da una cerchia di fantastiche amiche di ogni età, tutte più o meno sfigate con storie strampalate e intriganti, che racconterò nei miei successivi blog. 

Nelle carte da gioco sarei rappresentata dalla Regina e nei tarocchi dalla Papessa donna che signoreggia l’animo dell’uomo ma anche gentildonna, padrona e governatrice della sua stessa vita. Vita fatta di esperienza, amore, sofferenza, passione sempre vissuta con i motori al massimo della potenza. Sono una donna seppur moderna sempre romantica, considerata, un po’ strega, dalle donne in senso profetico divinatorio e dagli uomini in senso seduttivo, ammaliante. 

Rappresento in sostanza la donna che rispetto alla precedente generazione è cambiata in fretta, lottando e sbagliando al tempo stesso con un modo diverso di relazionarmi con gli uomini e negli approcci alla seduzione. Rappresento la donna alla ricerca di “quello giusto” ma convinta che per essere felice non si deve per forza aspettare di avere un uomo accanto. Molto femminile ma non per questo mi considero debole (a tal proposito farei volentieri due chiacchiere con qualche femminista accanita!).Non solo donna ma anche madre, e grazie a questo, ho arricchito la componente essenziale della mia femminilità. 

Reclamo la libertà e i miei diritti ma rispetto gli altri in senso assoluto. Insomma direi perfetta… no? Allora qual è il problema? A oggi nella maggior parte delle relazioni sentimentali spesso ci muoviamo offuscando e impedendo la realizzazione di legami sentimentali soddisfacenti dai quali però non possiamo farne a meno. Il bisogno di avere contatto, vicinanza e disponibilità affettiva per una persona specifica è umano e la relazione di coppia ne rappresenta il baricentro. 

Nonostante tutto gli uomini continuano a venire da Marte e le donne da Venere e purtroppo s'incontrano sulla Terra per fare confusione. Entrambi hanno modi differenti di parlare, di amare e di pensare e i medesimi eventi vengono vissuti in modo diametralmente opposti. Alcuni studi dimostrano che durante la fase dell’innamoramento i due cervelli sono in perfetta armonia producendo entrambi dopamina ma il problema evidentemente nasce dopo. 

L’uomo ha un cervello elementare e difficilmente fa tutte le nostre elucubrazioni mentali di noi donne. Noi, infatti, per ogni suo gesto cerchiamo un significato che va al di là di quello fatto. Se non risponde subito, a un nostro messaggio ad esempio non pensiamo semplicemente che non lo abbia fatto, punto, ma che sicuramente non lo ha visto, che aveva il cellulare scarico e che forse gli è finito nel cesso (preso dall’ansia) mentre era in procinto di risponderci. 

Se guardiamo un film mano nella mano e ci godiamo il momento magico della lacrimuccia che scende durante la proiezione di un film drammatico, mentre lei si crogiola in tale sentimento empatico sperando di avere dal suo maschio il trattamento riservato alla protagonista (dove l’amore vince sempre e lei è sempre indiscutibilmente la prescelta) lui pensa in trepidante attesa: “Quando me la da?”

Se l’uomo in passato associava l’amore al mantenimento della donna conquistata con atti di protezione dominanza e ossessività oggi in primis non ha soldi per mantenerla, per proteggerla occorrerebbe starle sempre vicino ma non ha tempo, per dominarla dovrebbe sposare la madre e non una donna moderna e infine non può essere ossessivo perché l’offerta del mercato femminile (che la danno) è talmente vasto da non avere alcun senso volere semplicemente una donna sola. 

La donna come controparte non offre più accoglienza perché impegnata con lavoro, casa famiglia, ed è lontana mille miglia dal comprendere il poveretto tornando a casa quando spera di trovare la sua donna con tacchi a spillo e reggicalze pronta per evoluzioni super fantastiche a letto dopo aver naturalmente consumato un pasto con tanto di contorno. Ecco come si configura l’amante. Anche qui la figura ha due versioni: la femmina dall’amante vuole la sostituzione dell’attuale compagno mentre l’uomo pretende il mantenimento delle due situazioni. 

Ma avremo modo di sviluppare le varie sfaccettature dei legami d’amore nei prossimi racconti. 

Malena ...

Articoli dal Blog “Legami d'amore” di Malena ...