QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 5° 
Domani 6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 05 dicembre 2016

MUSICA E DINTORNI — il Blog di Fausto Pirìto

Fausto Pirìto

FAUSTO PIRITO - Sulle strade del Pop (e non solo) con l'ex caporedattore di Tutto Musica & Spettacolo, direttore artistico del contest Rock Targato Italia, garante del festival della contaminazione BresciaMusicArt, ideatore e curatore del Tributo ad Augusto Daolio, autore dei libri “In viaggio con I Nomadi” e “Vasco in concerto”

Il grande ritorno dell'itagnòlo Tonino Carotone

di Fausto Pirìto - domenica 24 gennaio 2016 ore 12:13

Tonino Carotone con il nostro blogger Fausto Pirìto (foto by F. Nosotti, 2000)

È un mondo difficile / È vita intensa / Felicità a momenti / E futuro incerto...”. Ricordate questo “tormentone” dell'estate del Duemila? Lo cantava Antonio de la Cuesta, meglio conosciuto come Tonino Carotone, nel brano “Me cago en el amor”. Carotone affonda le radici nel punk spagnolo, ma la sua fortuna, anche in Italia, la deve al taglio folk dei suoi spettacoli live e soprattutto all'amicizia e alla collaborazione con gente come Manu Chao e Gogol Bordello.

Nella nostra Toscana, Tonino torna spesso a suonare e la prossima occasione di ascoltarlo dal vivo ce la offre il The Cage Theatre di Livorno, dove si esibirà sabato 30 gennaio. Imperdibile ed esilarante il suo live act, che oltretutto sarà aperto dalla performance del trio Blue Parrot Fishes, vincitori nel 2015 del contest Soms Experience e di Rock Targato Italia. Certo la musica elettro-pop di Francesco Marino (tastiera, voce, chitarra), Ravi Di Tuccio (batteria) e Gianni Capecchi (chitarra, voce, basso) è lontana mille miglia dal sound del cantante di Pamplona. Ma spesso la “diversità” unisce e sono sicuro che tra lui e i ragazzi di Pontedera si creerà un bel feeling.

Io ho conosciuto Carotone proprio nel Duemila, a MIlano, in occasione di un'intervista per il mensile “Tutto Musica & Spettacolo”. Lo raggiunsi nello studio fotografico di Fabio Nosotti intorno alle 16. Subito, un calorosa stretta di mano e una sana risata: entrambi indossavamo un identico paio di occhiali neri, di plastica, acquistati separatamente e per caso nello stesso autogrill... Tra uno scatto e l'altro, si susseguirono numerosi e generosi boccali di “cerveza” e alla fine del pomeriggio eravamo diventati “compagni di bevute”, tanto che decidemmo di andare a cena sui Navigli e si fece notte tarda insieme.

Posso assicurarvi che passare una serata con Carotone merita davvero, non ve ne pentirete! Il suo “itagnòlo” è comprensibilissimo e mette allegria! Allora, magari ci si vede al The Cage, ok? Intanto, qui sotto, vi propongo alcune note ufficiali della biografia di Tonino, per conosce meglio il personaggio.

Lo spagnolo Tonino Carotone è un artista internazionale “di culto”. Antonio de la Cuesta (il suo vero nome) è nato a Burgos il 9 gennaio 1970 ed è cresciuto in un sobborgo di Pamplona ascoltando le “radio rebelde en vivo”, suonando in gruppi punk-trash senza disdegnare la TV, assorbendo così le atmosfere dei varietà e delle pubblicità. Più tardi, viaggiando, scopre la musica di Luis Aguila, Trini Lopez, Peret. Ma anche le canzoni di Mina, Rita Pavone, Albano & Romina, Adriano Celentano. Così, si innamora della melodia italiana e comincia la sua prolifica carriera. Per esibirsi in pubblico, prende il cognome d'arte da un suo mito, il napoletano Renato Carosone, e fa suo il look di Fred Buscaglione. Già disco d'oro con l'album “Me cago en el amor” (letteralmente: “Me ne fotto dell'amore”) vanta collaborazioni con artisti del calibro di Manu Chao (Radio Bemba), Eugene Hùtz (Gogol Bordello), Erriquez (Bandabardò) e tanti altri. Appare in alcuni progetti della scena alternativa italiana: lo ricordiamo in “Malacabeza” degli Arpioni, in “Margherita” di Zibba e sull'ultimo disco dei Vallanzaska (“Thegenerazione”). Spesso viene invitato come ospite in trasmissioni televisive italiane quali “Parla con me”, “Chiambretti Night”, “Scalo 76” e radiofoniche come “Gli Spostati”, “Fegiz Files” e “Caterpillar”. Nel 2008, al teatro Politeama di Napoli, riceve il “Premio Carosone” alla carriera come miglior artista straniero. Nel 2009 partecipa al Concerto del 1° Maggio in Piazza San Giovanni a Roma assieme alla Bandabardò. Oltre alle fortunatissime date italiane si esibisce regolarmente anche in Spagna, Grecia, Cile, Argentina (tour negli stadi con Manu Chao), Russia... Oltre alle partecipazioni ai più blasonati Festival italiani e spagnoli, nel 2011 viene chiamato dal regista Emir Kusturica per partecipare al suo “Film & Music Festival” di Kustendorf (Serbia). Carotone è anche stato premiato al “Festival del Cinema dell'Havana” per alcune pellicole che hanno utilizzato le sue canzoni. Suoi brani sono presenti anche nel film di Aldo, Giovanni e Giacomo “Il Ricco, il povero e il maggiordomo” (2014).

Alla prossima e... buona Musica!

Fausto Pirìto

Tonino Carotone - Me Cago En El Amor [Official Music Video]
Manu Chao & Tonino Carotone - La Trampa

Articoli dal Blog “Musica e dintorni” di Fausto Pirìto