QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°29° 
Domani 16°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 giugno 2016

MUSICA E DINTORNI — il Blog di Fausto Pirìto

Fausto Pirìto

FAUSTO PIRITO - Sulle strade del Pop (e non solo) con l'ex caporedattore di Tutto Musica & Spettacolo, direttore artistico del contest Rock Targato Italia, garante del festival della contaminazione BresciaMusicArt, ideatore e curatore del Tributo ad Augusto Daolio, autore dei libri “In viaggio con I Nomadi” e “Vasco in concerto”

La censura di Facebook si abbatte sul club Tenco

di Fausto Pirìto - mercoledì 27 maggio 2015 ore 09:01

Questa volta, con il mio Blog andiamo un po' oltre i confini toscani. Ma l'appuntamento è così allettante e controverso che penso di fare cosa gradita ai miei lettori raccontando di quella che sarà una vera e propria festa per la musica italiana. Sto parlando di “Pazze idee”, ovvero l’erotismo nella canzone d’autore. La manifestazione curata e organizzata dal Club Tenco, di cui faccio parte da oltre un ventennio, si terrà a Sanremo, al Teatro del Casinò, il 5 e 6 giugno prossimo e viene promossa con un manifesto, anch'esso d’autore: una tavola di Milo Manara, il più sensuale dei disegnatori italiani, appositamente realizzata per l’evento.

Il titolo della kermesse, “Pazze idee” appunto, è chiaramente ispirato al successo del 1973 di Patty Pravo (scritto da Cesare Gigli, Paolo Dossena, Maurizio Monti e Giovanni Ullu). Ma nei giorni scorsi, su Facebook, si è scatenato un putiferio perché il social network ha rifiutato un’inserzione pubblicitaria dell'evento con questa motivazione: “L'inserzione non è stata approvata in quanto viola le Linee guida sulle pubblicità di Facebook, perché promuove prodotti o servizi per adulti, compresi giocattoli, video o prodotti per il miglioramento delle prestazioni sessuali”. Surreale! Il Club Tenco ha subito ribattuto chiarendo che non si trattava di niente di tutto ciò, bensì di una semplice e colta rassegna musicale. L'ulteriore risposta è stata: “Le inserzioni non possono usare immagini di natura esplicitamente sessuale, evocare scene di nudo, mostrare scollature troppo profonde o concentrarsi su specifiche parti del corpo senza che sia necessario”. E pensare che una volta mi è capitato di segnalare a Facebook viignette balsfeme che potevano offendere la sensibilità di credenti (cattolici, islamici o ebrei che fossero), immagini esplicitamente volgari e razziste. Mi sono sentito replicare che quei disegni erano in linea con la loro “filosofia”...

Milo Manara, da parte sua, ha così replicato: “Farsi censurare ai nostri giorni, con tutto quello che si vede ovunque, è proprio paradossale, tanto più che mi sembrava evidente che l’immagine fosse una rilettura pop di Man Ray (l’ho perfino scritto sui jeans) che a sua volta era un riferimento a Ingres. Dunque nel 2015 è stata bloccata una catena partita senza problemi all’inizio dell’800. Alleluja. E la cosa più grottesca è la motivazione del rifiuto”.

Sono stati soprattutto i primi cantautori degli Anni ‘60, con in testa proprio l’artista a cui è dedicato il Club, a introdurre presso il grande pubblico l’amore nelle sue pieghe più concrete e palpabili”, ricorda il responsabile artistico del Tenco, Enrico de Angelis. “Ma la storia della canzone italiana è comunque piena di erotismo e sensualità: dalla canzone napoletana classica alle dive del café chantant e del varietà, dalle canzonette ammiccanti degli Anni ‘20 e ‘30 al cabaret del dopoguerra, dalle timide e vereconde allusioni, più o meno consapevoli, della ‘canzone all’italiana’ Anni ‘50 fino a cantautori e gruppi delle ultime generazioni come Baustelle, Perturbazione, Nobraino... Lungi dal poter esaurire in due sere tutti gli aspetti della materia, questo speciale ‘Tenco’ di giugno cercherà di documentare alcuni di questi repertori, senza ignorare produzioni oltre confine come la musica di radice araba o il vecchio blues americano”.

E gli amici del Tenco non si sono accontentati. Per ribadire la loro posizione, hanno deciso di allestire una mostra di disegni erotici di Sergio Staino, altro grande nome del fumetto italiano, intitolata “La povera Fiammetta – Erotic drawings by Sergio Staino”, ovvero “Con l’arrivo della vecchiaia dell’artista, il porno diventa erotismo”. La protagonista è realmente esistita: si tratta di una professoressa collega di Staino quando insegnava educazione tecnica. La mostra sarà aperta al pubblico nei due giorni della manifestazione, dalle ore 10, nell’ingresso del Teatro del Casinò. Un ulteriore tassello al grande omaggio all’eros delle giornate sanremesi, che vede un ricco e variegato cast di artisti in scena. Venerdì 5: Freddy Colt & Ziki-Paki Band, l’irlandese Grainne Duffy in un repertorio di blues americano, Pietra Montecorvino, i Perturbazione, Paolo Pietrangeli e Paolo Rossi. Sabato 6: Banda Osiris, Andrea Grossi, Leopoldo Mastelloni, Musica Nuda, Mauro Ottolini Smashing Triad(s) e la cantante arabo-andalusa Sensi.

Sul sito www.clubtenco.it si possono trovare le prevendite per le due serate, mentre la biglietteria del Casinò sarà disponibile dal 30 maggio dalle ore 15 alle 19. Saranno invece a ingresso gratuito gli appuntamenti pomeridiani, alle 18.30 in Piazza dei Dolori nel vecchio quartiere La Pigna, con set musicali e incontri-aperitivo a partire già da giovedì 4.

La manifestazione è organizzata dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo e della Siae e il sostegno del Casinò di Sanremo e della Coop Liguria.

Pazze idee – L’eros nella canzone d’autore” è un evento speciale del Club. La storica “Rassegna della canzone d’autore”, più nota come Premio Tenco, è in programma invece dal 22 al 24 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo insieme alla consegna delle Targhe Tenco 2015. Buona musica! 

Fausto Pirìto

Patty Pravo "Pazza idea"
Lucio Dalla - “Disperato erotico stomp”

Articoli dal Blog “Musica e dintorni” di Fausto Pirìto