QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°33° 
Domani 18°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 27 agosto 2016

MUSICA E DINTORNI — il Blog di Fausto Pirìto

Fausto Pirìto

FAUSTO PIRITO - Sulle strade del Pop (e non solo) con l'ex caporedattore di Tutto Musica & Spettacolo, direttore artistico del contest Rock Targato Italia, garante del festival della contaminazione BresciaMusicArt, ideatore e curatore del Tributo ad Augusto Daolio, autore dei libri “In viaggio con I Nomadi” e “Vasco in concerto”

La “magia” di Piero Ciampi, tra canzoni e anarchia

di Fausto Pirìto - mercoledì 25 febbraio 2015 ore 21:09

Piero Ciampi in una foto rara, scattata nei vicoli della sua Livorno

A proposito dei “luoghi” dove nascono, sbocciano, crescono e prendono il volo gli artisti toscani e non solo, un posto di assoluta importanza va riservato alla città di Livorno dove, dal 1995, si tiene annualmente una manifestazione prestigiosa, conosciuta e apprezzata in tutta Italia sia fra gli addetti ai lavori sia fra la gente comune appassionata di “musica e dintorni”.
Sto parlando del “Premio Piero Ciampi”, l'omaggio allo chansonnier e poeta labronico, “maledetto e anarchico”, che alla fine del 2014 ha celebrato i suoi primi 20 anni di vita.
Proprio in occasione del ventennale, è stato pubblicato “20 anni di musica e parole”, un libro (http://www.edizioniets.it/) che, come si legge nel sito ufficiale della rassegna, “è una testimonianza di un percorso collettivo che ha coinvolto gli organizzatori e soprattutto una moltitudine di artisti, cui spetta il merito principale nello sviluppo e nella crescita di un progetto culturale oggi punto di riferimento fondamentale, nel nostro Paese, della canzone d'autore e della musica di qualità. All'interno del volume, ricco di immagini, oltre ai testi che raccontano le tappe più importanti della rassegna, troverete i manifesti promozionali delle venti edizioni, i programmi di ciascuna di esse, copertine, autori e interpreti dei dischi da noi patrocinati”.
Di questo parlavo domenica scorsa in quel di Novellara, vicino Reggio Emilia, con Francesco Cavalli, vice presidente di Amani onlus che sostiene progetti in Kenya, Zambia e Sudan a favore dei bambini e delle bambine di strada. Amani è l'associazione scelta da Luca Carboni come destinataria del premio in denaro assegnato nel corso del “Tributo ad Augusto Daolio” de I Nomadi. Ma Francesco è anche uno dei fondatori del “Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi”. Tutto il nostro parlare è nato, tra uno gnocco fritto e un bicchiere di lambrusco, da una serie di coincidenze davvero inusuale. La comune amicizia di Francesco e mia con il giornalista, scrittore e cantautore Paolo Pasi ha poi fatto il resto. Pasi, infatti, nel 1995 (anno di fondazione del Premio Ciampi) è stato il primo vincitore del premio dedicato alla reporter Ilaria Alpi, uccisa insieme con l'operatore Miran Hrovatin, in circostanze ancora tutte da chiarire, mentre seguiva come inviata del TG3 la guerra civile in Somalia e mentre indagava su un traffico di armi e rifiuti tossici illegali. Anche Pasi oggi lavora come redattore al TG3 ed è membro storico della giuria del Premio Ciampi: quest'anno, come sempre, Paolo era a Livorno, dove si è esibito con la sua chitarra e le sue canzoni e dove ha presentato la band vincitrice del Ciampi 2014: la Filarmomica Municipale LaCrisi.

Come vi dicevo, le coincidenze che vi sto raccontando hanno dell'incredibile, almeno per me. Da oltre un mese, infatti, io stavo lavorando a un evento che poi siamo riusciti a realizzare nel borgo medievale di Palaia, in quel piccolo circolo chiamato Società Operaia di Mutuo Soccorso, ovvero il S.O.M.S. (che sta diventando un locale di culto per decine e decine di appassionati di musica da tutta la Valdera). Il doppio concerto di Paolo Pasi e dei pisano-livornesi F.M. LaCrisi si terrà sabato 28 febbraio, dalle ore 22. E sarà una bellissima occasione per incontrarci tutti sotto il segno di Piero Ciampi, per assistere al “reading sonoro” di Pasi incentrato sul suo più recente libro, “Ho ucciso un principio - Vita e morte di Gaetano Bresci, l'anarchico che sparò al re”, e per ascoltare in anteprima live le canzoni del nuovo album dei LaCrisi, "Sento Cadere Qualcosa”, in uscita in primavera. Buona musica!

Fausto Pirìto

Piero Ciampi - Ha tutte le carte in regola (per essere un artista)
Paolo Pasi - Vino Canzoni e Storie Abusive

Articoli dal Blog “Musica e dintorni” di Fausto Pirìto