QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°30° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 giugno 2016

SEI DI PONTEDERA SE — il Blog di Eugenio Leone

Eugenio Leone

EUGENIO LEONE, ingegnere per lavoro, impegnato in campo sociale con la Colletta Alimentare, nelle relazioni professionali con ToscanaIN, presidente della Filarmonica Volere è Potere. Promotore e coordinatore di PontederaViVa!  l’Associazione che raccoglie le energie della società civile che vogliono impegnarsi per migliorare la città. Mi sento un uomo libero, non sono pontaderese ma mi sto impegnando per diventarlo.

​Verificare le notizie, verificare i post !

di Eugenio Leone - lunedì 09 marzo 2015 ore 11:56

Ognuno la pensi come vuole, ma quando ci formiamo un’opinione (anche) guardando le notizie pubblicate in rete dovremmo stare attenti e innanzitutto verificare l’attendibilità della fonte.

Quante volte vi sarà capitato di leggere una notizia sul telefonino, magari rilanciata da un post in una pagina o in un gruppo facebook, o arrivata attraverso un tweet? Penso tutti i giorni o quasi. Ma quante volte ci fermiamo a porre l’attenzione sulla fonte sulla testata che lo ha pubblicato? Quante volte sappiamo chi è il direttore della testata, o ancora chi è il giornalista che lo ha scritto?
Quante volte siamo coscienti di essere estensori attraverso un post o un tweet di notizie false e tendenziose ?


Fino qualche anno fa quando c’erano solo i giornali tradizionali e la cosa era più semplice perché il numero dei giornali era limitato ed il “business” dell’editore si basava innanzitutto sulla “credibilità” della testata. La ricerca della credibilità garantiva di più il lettore, che se non si fidava non spendeva il suo euro per comprare il giornale.
Oggi un click non costa nulla e siamo attratti da una notizia quanto più il titolo (e il suo contenuto) è iperbolico, esagerato, quanto più sconfina nel pettegolezzo fino alcune volte a rivelarsi una vera e propria bufala. Questo funziona ancora meglio rispetto a gruppi di persone che hanno minori strumenti critici, ad esempio i ragazzi, che ancora devono acquisire gli strumenti culturali per distinguere tra le cose.


Questo sistema diventa pericolosissimo quando scientemente si fa leva sulla fragilità e sul disagio di tante persone, specie in momenti in cui la crisi ha lasciato sul campo molte vittime, per contrapporre gli uni contro gli altri, poveri contro poverissimi, toccando spesso le corde del razzismo.

Partendo da alcuni post riportati sul gruppo Sei di Pontedera se, tratti ad esempio da VoxNews.info, Imolaoggi.it ho provato a fare una ricerca in rete (la stessa rete di prima) ed ho incontrato tanti blog che denunciano questo modo di fare “giornalismo” (se cosi vogliamo chiamarlo). Ad esempio un articolo del giornalista Alberto Sofia che riposta come su questo meccanismo sono nati siti “specializzati” che come dice lui stesso “Amano spacciarsi come siti di contro-informazione, denunciando, a loro dire, "quello che gli altri non dicono". In realtà, dietro la presunzione di presentarsi come "voci senza
filtro" e giornali "senza padroni", si nasconde la volontà di aumentare il numero delle visite (e quindi dei soldi incassati, nota del redattore) attraverso la pubblicazione di informazioni false, volutamente esagerate o selezionate ad hoc, in modo da aizzare sentimenti di intolleranza razziale e xenofobia”.


La cosa forse ancora più grave che questo va a discapito dei giornali seri, siano essi tradizionali oppure online. A discapito di giornalisti “un giornalista con la schiena dritta, non asservito al potere e libero di raccontare” per citare Enzo Biagi, che fanno bene il proprio lavoro, che fanno inchieste serie, che denunciano il malaffare, che vivono appunto di credibilità delle loro testate. A questi ultimi un grande ringraziamento e a noi tutti, ed in particolare al gruppo Sei di Pontedera se, un appello a fare più attenzione e a selezionare le fonti.

Eugenio Leone

Articoli dal Blog “Sei di Pontedera se” di Eugenio Leone