QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°31° 
Domani 17°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 30 giugno 2016

Attualità giovedì 04 febbraio 2016 ore 18:25

Insieme per la promozione del Monte Pisano

Convegno alla presenza dell'assessore regionale Ciuoffo. Sinergia tra enti e imprenditori su eventi, infrastrutture, programmazione, turismo, ambiente

BUTI — I sette Comuni dell'area del Monte Pisano, Capannori, Lucca, Buti, Calci, San Giuliano Terme, Vecchiano e Vicopisano, e le imprese del settore insieme per strategie coordinate per lo sviluppo del territorio. Una serie di azioni, queste, che non solo mirano alla promozione turistica ma che individuano anche progetti volti alla tutela ambientale e paesaggistica e alla protezione civile, razionalizzando le risorse umane ed economiche.

E' quanto emerso nel corso del convegno “Monte Pisano: destinazione turistica” che si è tenuto a Buti al teatro Francesco di Bartolo a cui hanno partecipato i rappresentanti degli enti locali coinvolti, della Strada dell'Olio Monti Pisani, della rete di imprese “Monte Pisano territorio ospitale” e delle associazioni di categoria Confesercenti e Confcommercio.

Davanti all'assessore regionale alle attività produttive, al credito, al turismo e al commercio, Stefano Ciuoffo, e al dirigente del settore turismo della Regione, Stefano Romagnoli, sono state spiegate le motivazioni di questa sinergia, che già nello scorso mese di maggio aveva visto un primo passo con la firma tra gli enti, grazie al coordinamento del Comune di Capannori, di un protocollo d'intesa per la valorizzazione del Monte Pisano.

L'area del Monte Pisano, tra le province di Lucca e Pisa, può vantare 8400 posti letto suddivisi in 489 strutture alberghiere ed extralberghiere. Numeri, questi, che dimostrano la capacità di accogliere molti turisti, come quelli appassionati degli itinerari naturalistici e dei sentieri – sono oltre 50 per un'estensione complessiva di circa 300 chilometri - della via Francigena e della bicicletta.

Cinque sono le aree di intervento individuate: promozione congiunta di manifestazioni ed eventi; programmazione infrastrutturale rafforzando gli itinerari ciclo-pedonali, le ippovie e i percorsi tematici; sinergia tra Comuni e imprese; promozione del territorio in collaborazione con la Regione; coordinamento delle politiche ambientali, di protezione civile e di cura del territorio.

I presenti hanno manifestato interesse a proseguire questo percorso che prevede entro il mese la costituzione di un gruppo di lavoro tecnico.

Il convegno, apertosi con i saluti del sindaco di Buti, Alessio Lari, ha visto gli interventi, fra gli altri, di Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme, che ha parlato di “Monte Pisano, un nuovo brand per la promozione dei nostri territori”, di Emanuele Pasquini, coordinatore del tavolo tecnico, che ha illustrato gli interventi programmati e di Stefano Romagnoli, dirigente del settore turismo della Regione. Le conclusioni sono state affidate all'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo.

Tag