QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15°24° 
Domani 17°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 15 luglio 2018

Attualità martedì 10 luglio 2018 ore 11:54

La riscoperta dei sentieri premiata dalla Regione

Importante riconoscimento per il progetto presentato dalle associazioni locali per "Giovani beni comuni" di Cesvot, che sarà finanziato da Giovanisì



CAPANNOLI — Riscoprire i sentieri di campagna di Capannoli è quanto si propone il progetto vincitore del bando “Giovani e beni comuni”, promosso da Cesvot e finanziato da Regione Toscana - Giovanisì, in accordo con il Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale.





Grazie ad un finanziamento complessivo di 140mila euro (5 mila euro vanno ad ogni progetto), 98 associazioni di volontariato della Toscana possono, in sinergia con 130 soggetti pubblici e privati, recuperare e restituire alla collettività beni immobili dismessi, giardini e spazi abbandonati ma anche memorie, tradizioni e saperi andati perduti. Due erano le condizioni poste dal bando: che i progetti dessero spazio al protagonismo giovanile e che fossero presentati da un gruppo di almeno tre associazioni col sostegno di una rete di partner tra istituzioni, amministrazioni locali ed enti non profit.

A Capannoli un gruppo di associazioni ha individuato come beni comuni da salvaguardare i vecchi sentieri di campagna caduti in disuso. Il progetto prevede di riscoprire gli antichi tragitti e di recuperarli coinvolgendo i giovani del territorio che restituiranno così a tutti i cittadini e ai turisti percorsi lontani dal traffico, capaci di incentivare la mobilità pedonale e ciclabile. I sentieri saranno indicati con apposita cartellonistica.

“Il progetto di riscoperta delle 'stradelle' di campagna è un modo per valorizzare l’ambiente e la socialità rurale – ha commentato Donatella Turchi, presidente della delegazione Cesvot Pisa – è importante che siano i giovani protagonisti degli interventi di recupero che sentiranno così come propria la ‘riconquista’ dei percorsi che torneranno alla luce e che saranno utili anche a richiamare il turismo. Il volontariato dimostra una volta di più di essere un volano di sviluppo locale capace di connettere le persone al territorio”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità