QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13°16° 
Domani 10°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 26 settembre 2017

Attualità giovedì 13 luglio 2017 ore 17:45

Acqua, detersivi e divise da calcio per Amatrice

Roberta e Enzo i due parrucchieri che non abbandonano Amatrice sono tornati da un altro loro viaggio nelle zone terremotate e ripartiranno a settembre

CASCIANA TERME LARI — Dopo il fieno, le uova di Pasqua e la casina prefabbricata, Roberta ed Enzo sono partiti nuovamente domenica scorsa per Amatrice e Capricchia e hanno portato a compimento un’altra impresa di solidarietà verso le zone terremotate.

Come sempre, senza intermediari, i due hanno distribuito direttamente alle singole famiglie ben dodici quintali di acqua in bottiglia donata dalla Associazione Michelombres, quattro quintali di detersivi e prodotti per l’igiene donati dalla Associazione “per Soianella”, biancheria donata dai cittadini e le divise per Amatrice calcio messe a disposizione dai tifosi della curva nord di Pisa Ultras.

Un bel carico davvero che la coppia, nonostante un piccolo guasto al furgone che si è manifestato pochi chilometri dopo la loro partenza e che li ha costretti a scaricarlo completamente e a ricaricarlo dopo la riparazione, ha portato egregiamente a destinazione.

“Siamo partiti alle 5 del mattino – dicono Roberta ed Enzo – e siamo arrivati alle 10 trovando come sempre tutti quanti ad accoglierci. Ed anche questa volta, tutti in fila, muniti di un numerino, ci hanno chiesto di far loro i capelli. Gli occhi pieni di gratitudine, la gioia di questa gente nel ricevere quel pochissimo - dicono Roberta ed Enzo - sono mille volte più importanti di ciò che riusciamo a fare per loro”.

E a settembre, con la stagione invernale alle porte, Roberta ed Enzo torneranno ad Amatrice, per portare il pellet, che sarà acquistato con parte del ricavato delle cene per Amatrice.

Questo viaggio ha portato i due parrucchieri anche in altre zone terremotate, Santa Giusta e Casale della Muta che li hanno contattati soprattutto per avere dei giocattoli per i bambini ormai diventati anche troppi per Amatrice e Capricchia.

Ancora presto, ma i due stanno pensando di partecipare ad un concorso per atti di solidarietà che mette in palio un consistente quantitativo di prodotti da utilizzare per l’attività di parrucchiere che poi i due utilizzeranno per le zone terremotate.


Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata

Tag