QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°22° 
Domani 15°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 20 agosto 2017

Spettacoli giovedì 10 agosto 2017 ore 12:00

Festa Rossa, tutti i dibatti e i concerti

Foto di: Marcella Bitozzi

Nella settima edizione della rassegna di Perignano, dall'11 al 20 agosto nello spazio Pertini, si parla di antifascismo, geotermia e altro

CASCIANA TERME LARI — Presentato ieri mattina il programma della settima edizione della Festa Rossa a Perignano. Temi internazionali, locali, discussioni sui conflitti sociali, musica e una giornata per i ragazzi, questo ed altro nelle dieci serate in programma dall'11 al 20 agosto nello spazio Sandro Pertini a Perignano.

“L’orario pomeridiano – ha detto Paolo Papucci, presidente dell'associazione e organizzatore – sarà interamente dedicato ai dibatti e testimonianze su temi di interesse generale, mentre la sera sarà dedicata alla musica e a spettacoli innovativi".

"Nel particolare – ha continuato Papucci – saranno due le serate di interesse politico culturale: martedì 16 con la proiezione del film muto “Camp derby e la nuova militarizzazione” a cui parteciperanno Giuseppe Padovano (No Guerra No Nato) Manlio Dinucci (Coordinamento Territoriale di Resistenza alla Guerra) e Giorgio Beretta (Rete Disarmo) e a cui farà da sottofondo musica dal vivo e sabato 19, in cui si parlerà del progetto di geotermia nella Valdera con un incontro dal titolo “Le mani sul territorio” con Maurizio Marchi (Medicina Democratica), Andrea Borgia (docente Geotermia Università di Milano) con il coordinamento del Comitato No Geotermia Valdera".

"La prima serata, 11 agosto – ha ripreso Papucci – sarà dedicata ad un dibattito sul tema “Verso la costituzione di un coordinamento antifascista in Valdera”, tema di grande attualità alla luce di recenti episodi contro le diversità a cui sono invitati tutti ed in particolar modo le organizzazioni antifasciste e democratiche. Il dibattito di sabato 12 “Informazione, la sfida possibile per la sinistra antagonista” sarà il primo Net work sulle varie realtà della sinistra antagonista, un tema che farà luce sulle realtà attuali in cui quasi nessuno si riconosce nei partiti tradizionali. Questa serata – dice Papucci – ci ha visti impegnati in una lunga preparazione. Domenica 13 con Marco Fars (cofondatore BSA) e gli attivisti del teremoto del Centro Italia si parlerà di Brigata di Solidarietà attiva (BSA) mutualismo e volontariato come impegno politico".

Lunedì 14 torna la serata dedicata alla Palestina con la presentazione del libro “Cinquant’anni dopo” con la coautrice Chiara Cruciati e il giornalista palestinese Bassam Saleh, con la moderazione di Carla Cocinova di Arci Toscana.

Martedì 15 il programma della Festa darà spazio ai bambini con animazioni e laboratori di Gloria Nato.

Giovedì 17 si parlerà di "No Tav e lotte di dissenso" con particolare riferimento alle operazioni di repressione da parte delle forse dell’ordine e con la proiezione di un documentario. Parteciperanna Nicoletta Dosio e attivisti No Tav.

Venerdì 18 sarà presentato il libro “Carne da macello contro lo sfruttamento pr conquistare dignità e salario” da parte di uno dei curatori Giuseppe D’Alesio e con l’intervento di Aldo Milani del coordinamento Nazionale Si Cobas e con la moderazione di Paolo Brini della Fiom di Modena.

Domenica 20 la Festa Rossa dedicherà la giornata conclusiva al Venezuela con una presenza d’eccezione: Gerardina Colotti giornalista inviata a Caracas dal “Manifesto” che torna in Italia per raccontare gli ultimi episodi.

"E per quanto riguarda gli spettacoli – ha detto ancora Papucci – di particolare evidenza la finale del tradizionale “Red contest” con quattro finalisti, gruppi locali emergenti Welcome Aliens, Società per l'Industria del Freddo, Il Pinguino Imperatore ed i Blue Parrot Fishes, con esibizioni di musiche di generi vari, in programma per il 18 agosto".

Ma ce ne sarà per tutti i gusti: dall'hip hop di Inoki Ness e Villasound dell'11 agosto agli Appaloosa e Dome la Muerte il 12, dalla serata del romano Piotta il 13 al “tango-punk” degli España Circo Este il 14, ai Diaframma il 15, gli Zulu dei 99 Posse il 17. Ed ancora Spartiti di Max Collini e Jukka Reverberi, sabato 19, mentre chiuderanno la festa i Modena City Ramblers il 20 agosto.

Tutte le sere, dalle 19.30 in poi apertura stand gastronomici, pizzeria, ristorante a km 0, panini, crepes, bar, creperia e  dj set al termine dei concerti.

La Festa Rossa che viene organizzata ogni anno ad agosto allo Spazio Verde Attrezzato “Sandro Pertini” di Perignano di Casciana Terme Lari (PI) è un evento di massa, conosciuto anche fuori dal territorio regionale: otto giorni di festa, concerti, teatro, mostre, proiezioni, socializzazione e confronto. Grandi spettacoli nei quali la qualità ed i contenuti sono sempre privilegiati e valorizzati, insieme a dibattiti ed incontri di caratura nazionale; questo il mix della Festa Rossa di Lari.

"Chi lavora nell’organizzare la festa sacrifica il suo tempo libero – hanno sottolineato gli organizzatori – senza percepire nessun compenso".

Presente alla conferenza Roberto Cerretini del Consiglio della Associazione La Rossa e una componente della BSA – struttura solidaristica di Ponsacco.

Domenica 13 sarà consentito ad alcuni produttori di Amatrice e delle zone terremotate del Centro Italia di esporre e vendere i loro prodotti in uno stand allestito alla festa. 

"Quello che non sarà venduto sarà comunque acquistato e pagato ai produttori. Un atto di solidarietà in ricordo del 24 agosto 2016 – ha concluso Papucci – in cui avvertimmo la scossa al termine dello smontaggio della festa e decidemmo di inviare ai terremotati tutto quello che di generi alimentari era rimasto inutilizzato alla Festa Rossa”.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata

Tag