QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13°24° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 25 maggio 2016

Attualità martedì 15 marzo 2016 ore 13:30

Grillaia, Legambiente consegna migliaia di firme

L'ex discarica Grillaia

L'elenco è stato inviato assieme a una lettera aperta ai sindaci di Chianni, Lajatico, Terricciola e alla Regione

CHIANNI — Migliaia di firme per chiudere senza ulteriori rifiuti la discarica della Grillaia. Continua la lotta di Legambiente Valdera contro la riapertura del sito e ora l'associazione ambientalista ha consegnato a Enrico Rossi, ai consiglieri e alla giunta regionale, oltre che ai tre sindaci di Chianni, Lajatico e Terricciola, le firme dei cittadini raccolte in questi mesi.

Ecco, di seguito, la lettera aperta inviata insieme all'elenco dei nominativi a sindaci e Regione da Legambiente:

Cari amministratori,

con la soppressione delle province, avete adesso la competenza sulla sorte di una discarica che da oltre 25 anni costituisce un forte elemento di criticità e di preoccupazione per la popolazione della Valdera. Abbiamo appreso dalla stampa di una ritrovata sintonia fra i comuni che hanno richiesto alla Regione di sostenere il loro percorso. L'attuale discarica è in condizioni critiche; le analisi dell'Arpat, anche recentissime, lo certificano. Il 4 giugno 2015 l'Arpat ha rilevato:

- il non funzionamento delle pompe di estrazione del percolato (che non può essere estratto);

- la non sigillatura dei pozzi di estrazione;

- la riduzione di 8 volte della quantità di percolato....connessa al peggioramento nell'efficienza dei sistemi di estrazione (intasamento pozzi, anomalie pompe etc). 

In precedenza erano emerse altre criticità relative alle infiltrazioni di acque meteoriche e alla tenuta della copertura. La provincia di Pisa aveva autorizzato lo smaltimento di altre 270.000 tonnellate di rifiuti nell’impianto, ed è evidente la contraddizione di questo provvedimento, con lo stato critico dell’impianto che non può accogliere nuovi rifiuti. Nel 2015, migliaia di cittadini con le loro firme hanno chiesto di trovare una soluzione all’allarmante situazione delle discarica di Chianni che non preveda la possibilità di conferire nuovi rifiuti in una discarica già satura.

Vi consegniamo le firme che abbiamo raccolto insieme al Comitato Unitario ChianniLajatico-Terricciola “Grillaia rifiuti zero”. La politica è prima di tutto volontà, decisione, scelta, governare la realtà non delegando ai tecnici, ai giudici o ad altri. La discarica ha già raggiunto la sua capienza massima e si trova in una situazione allarmante, sarebbe dannoso oltre che illegale ogni nuovo apporto di rifiuti.

Vi chiediamo che siano condotte correttamente tutte le azioni di monitoraggio, controllo e gestione post-mortem della discarica. Vi chiediamo il rispetto della volontà dei cittadini, per la messa in sicurezza e la chiusura definitiva dell’impianto di smaltimento rifiuti de “La Grillaia” a Chianni senza ulteriori conferimenti di rifiuti.

Pontedera 14/3/2016 Il Direttivo di Legambiente Valdera

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cultura