QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 24° 
Domani 23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 29 settembre 2016

Attualità domenica 03 maggio 2015 ore 21:30

Christian, vince la solidarietà: oltre 20mila euro

Foto Mirko Melai
Foto Mirko Melai

Si chiude con una bella festa a Fornacette la raccolta fondi per il piccolo pontederese affetto dalla rarissima Cdkl5. Contributi da tutto il mondo

CALCINAIA — C'erano calciatori, dirigenti e tanti tifosi. Del Pisa, del Pontedera e anche del Tuttocuoio. Christian ha unito le tifoserie, abbattuto ogni barriera di tifo.

D'altronde la storia di un bambino colpito da una malattia rarissima come la Cdkl5 (i casi nel mondo si contano sulle dita delle mani) non poteva lasciare indifferenti.

Oltre ventimila euro la cifra raccolta nelle varie iniziative tra vendite di sciarpe dei tifosi del Pontedera e il tam-tam scatenato da quelli del Pisa che hanno coinvolto società, tifoserie e calciatori. I dati precisi saranno disponibili solo nei prossimi giorni: “Ci sono 18220 euro in contanti – spiegano gli organizzatori – dobbiamo ancora quantificare i bonifici, ma sono almeno altri 4-5mila euro”. Un successo straordinario.

Contributi da tutto il mondo – Le donazioni sono arrivati da ogni parte d'Italia e anche dalla Svizzera e dalla Polonia. Alla raccolta hanno partecipato società di altri sport come alcune squadre di hockey e calciatori, come il pisano Diego Fabbrini che adesso milita in Inghilterra. Molte le facce conosciute arrivate oggi pomeriggio alle 18,30 a Fornacette, al negozio Tifo Pisa, base della raccolta per Christian. Tanti tifosi insieme per stringersi intorno alla famiglia di Christian.

Ylenia Cei è la zia del piccolo ed è anche l'avvocato che si sta occupando di cercare nuove cure negli Stati Uniti: “E' emozionante quello che è successo nelle ultime settimane – dice – tutta la famiglia è commossa per la sensibilità e la solidarietà dimostrata a Christian, che oggi ha ricevuto tante carezze, baci e amore. Emozionante anche la forza e lo spirito che ha unito le tifoserie”.

La raccolta fondi potrebbe avere vari utilizzi: “Stiamo valutando diverse strade – riprende – questi soldi serviranno per comprare l'olio di cannabis che allevia i dolori di mio nipote ma potrebbero servire anche per un eventuale viaggio negli Usa, in California. Là producono un medicinale che per adesso non può essere esportato ma che potrebbe fare bene a Christian”.

L'olio di cannabis costa alla famiglia circa mille euro al mese, l'obiettivo dei sostenitori del Pisa era riuscire a coprire alcuni mesi di cure, un obiettivo centrato. Ma già da adesso è importante continuare a stare vicini alla famiglia.

René Pierotti
© Riproduzione riservata

Tag