QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi -2°8° 
Domani -1°11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 18 gennaio 2018

Attualità martedì 09 gennaio 2018 ore 10:30

La combustione in microgravità a Tavolaia

L'argomento sarà al centro di una conferenza in programma all'osservatorio astronomico giovedì 11 gennaio a cura dell'ingegner Carmignani



SANTA MARIA A MONTE — Con il nuovo anno ripartono le iniziative all’Osservatorio Astronomico di Tavolaia. E’ fissata per giovedì 11 gennaio alle 21,30 una serata di apertura al pubblico curata dall’associazione Astronomica Isaac Newton di Santa Maria a Monte.

I presenti avranno la possibilità di assistere, nell’aula conferenze “Marco Novi”, alla conferenza di ingegneria aerospaziale dal titolo Combustion in Microgravity and Fire Safety in Space. Una tematica quanto mai interessante, specie in ambito aerospaziale.

La combustione è da sempre stata fondamentale per il progresso dell’umanità, in particolar modo con l’avvento dell’industrializzazione. Il controllo di fiamme su piccole e grandi scale è fondamentale per migliorare sistemi propulsivi e anti-incendio. La corsa allo spazio del secolo scorso ha favorito l’apprendimento di molti fenomeni di base legati alla combustione in microgravità, ma ha anche dimostrato la pericolosità di questo ambiente. In assenza di gravità i meccanismi di propagazione della fiamma possono essere ben diversi da quelli terrestri, e molte ricerche della NASA si sono concentrate su propagazione ed estinzione di fiamme su piccola scala generate da combustibili solidi. I risultati ottenuti negli anni sono stati usati per creare un ambiente più sicuro per gli astronauti, e si riveleranno essenziali per la progettazione di future missioni.

La conferenza sarà tenuta dall’ingegnere Luca Carmignani, iscritto al Joint Doctoral Program tra San Diego State University (SDSU) e University of California San Diego (UCSD) in ingegneria meccanica e aerospaziale. Ha ottenuto la laurea triennale in ingegneria aerospaziale all’Università di Pisa nel 2011 e completato la magistrale nella stessa università in Space Engineering nel 2015. Come parte di un programma di scambio, Luca ha svolto la ricerca di tesi magistrale a SDSU, lavorando sulla propagazione della fiamma su combustibili solidi sotto la supervisione del Dott.Subrata Bhattacharjee. Ha iniziato il dottorato nel 2015, continuando la sua ricerca sugli effetti di convezione forzata e concentrazione di ossigeno sulla propagazione della fiamma, concentrandosi sull’ambiente di microgravità grazie alla collaborazione con il NASA Glenn Center.

Al termine, condizioni meteo permettendo, sarà possibile assistere ad una visita guidata del cielo con laser e telescopi, con i quali saranno visibili nebulose, ammassi globulari, oggetti del cielo invernale.

In caso di pioggia o pessime condizioni atmosferiche la serata sarà confermata: verra' ampliata la proiezione di immagini e sara' effettuata la visita alla strumentazione ottica e radio dell'osservatorio.

L’ingresso è libero e gratuito.

Per info e delucidazioni sulla serata contattare la mail: tavolaia.observatory@gmail.com, oppure il cellulare: 3703130733.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport