QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°22° 
Domani 15°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 20 agosto 2017

Politica sabato 15 marzo 2014 ore 08:50

​“Insieme per il Bene Comune” candida Serena Bani

Serena Bani

Sarà la 28enne di Fornacette la candidata a sindaco della lista civica alle prossime elezioni di maggio

CALCINAIA — Si chiama Serena Bani, ha 28 anni, abita a Fornacette, è una studentessa in infermieristica, lavora da sette anni nel settore socio-assistenziale e sarà la candidata a sindaco della lista Calcinaia Insieme per il Bene Comune. A renderlo noto sono gli stessi militanti del movimento nato dal basso durante la presentazione che si è svolta ieri sera, venerdì 14 marzo, alla casa del popolo di Calcinaia.

“La mia decisione di candidarmi - ha detto Bani – nasce dalla consapevolezza diretta delle tante problematiche del nostro Comune: sul piano economico-sociale ci sono tante famiglie che pagano la crisi sulla propria pelle e vanno aiutate, voglio risolvere i tanti problemi socio-sanitari migliorando i vari servizi comunali e mi batterò per la salvaguardia dai rischi idro-geologici e ambientali”.

Una candidatura però, che come l’intero progetto della lista, sarebbe venuta dal basso. “Sono candidata a sindaco – ha aggiunto Bani – ma mi sento solo la portavoce di una lista che rifiuta ogni personalismo e che punta su una squadra di persone molto competenti, legate da valori comuni su tutti i temi locali, ma che non hanno mai avuto incarichi politici o istituzionali”.

“Abbiamo l'ambizioso obiettivo – ha concluso infine la neocandidata – di ridare un senso alla politica intesa come gestione della cosa pubblica e quindi del Bene Comune, andando in controtendenza rispetto ai partiti che hanno governato in questi anni causando delusione e allontanando la gente dalla politica. Vogliamo prendere la parola dal basso per cambiare in meglio il nostro territorio”. Con questi obiettivi, per Bani e il suo gruppo, occorre puntare sulla partecipazione dei cittadini, sulla trasparenza delle istituzioni e sulla solidarietà.

Tag