QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 24° 
Domani 23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 29 settembre 2016

Attualità giovedì 24 marzo 2016 ore 18:30

Gli alberi nelle mani dei bambini

Si è tenuta qualche giorno fa la festa dedicata ai piccoli nati nel 2015. L'idea dell'iniziativa era trasmettere l'importanza del verde

LAJATICO — C'erano tanti bambini al Ragone in via dell'Uccelliera per la Festa degli alberi organizzata dal Comune di Lajatico. Attraverso la valorizzazione e la tutela dell’ambiente e del patrimonio arboreo, l'ente comunale intende promuovere politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all'albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani.

L’invito a partecipare, oltre che ai cittadini, era rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, al fine di promuovere la conoscenza dell’ecosistema boschivo, della biodiversità e il rispetto delle specie arboree, favorendo l’adozione di comportamenti quotidiani ecosostenibili.
"Gli alberi da sempre rappresentano - hanno spiegato dal Comune - un valore inestimabile per l’umanità, sono custodi della nostra memoria e fonte di risorse preziose. Essi contribuiscono significativamente a contrastare l’inquinamento ambientale e a migliorare la qualità della nostra vita. Sono simbolo di un millenario rapporto tra l’uomo e la natura, fatto di rispetto e armonia. Insegnare ai bambini l’importanza e il significato di proteggere gli alberi vuol dire insegnare loro a proteggere il loro stesso futuro e la piantumazione di queste nuove piante ne costituisce un importante tentativo".

All'iniziativa hanno partecipato il sindaco Alessio Barbafieri, il comandante dei vigili dell'Alta Valdera Daiana Marconcini, il parroco don Tommi, il corpo forestale di Volterra, Rossella Prosperi del canile Amici a quattro zampe di Lajatico e i bambini della scuola primaria.

Tag