QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 25 maggio 2016

Attualità venerdì 29 gennaio 2016 ore 16:40

Segugi e Totem per incastrare i trasgressori

Le telecamere speciali in grado di identificare le vetture saranno installate a breve. Previsti anche pannelli elettronici per informare i conducenti

PONSACCO — Grazie all'occhio speciale delle telecamere "segugio" i trasgressori della strada avranno vita difficile. La scelta dell'Amministrazione di dotarsi di questi speciali mezzi era emersa qualche settimana fa. Oggi il progetto di messa in sicurezza delle strade è a un passo dall'attuarsi: si parla di qualche mese al massimo, poi gli occhi elettronici entreranno in funzione e cominceranno a segnalare infrazioni, vetture rubate, e addirittura assicurazioni scadute alla municipale.

"Il procedimento burocratico per l'acquisizione delle telecamere è ultimato" annuncia il comandante della polizia locale Andrea Gambogi, rendendo noto che i lavori per insallare i piloni sui quali verranno collocati totem e telecamere inizieranno fra pochi giorni. Insieme alle telecamere, infatti, saranno attivati dei pannelli elettronici che informeranno i cittadini in caso di avvenimenti rilevanti, come allerte meteo, interventi della protezione civile e quant'altro.

In tutto saranno cinque le telecamere installate: una per ogni via principale che collega la città di Ponsacco con le realtà vicine. Nello specifico, le strade interessate sono: via Valdera P. (quella che collega l'abitato a Pontedera) via Valdera C. (in direzione Capannoli) Via Gramsci (nota anche come via del Commercio) via Livornese e via di Gello (che conduce a Fornacette).

"Con questo intervento stiamo completando la messa in sicurezza degli spazi e degli edifici pubblici - ha dichiarato il sindaco di Ponsacco Francesca Brogi - dopo il palazzo comunale, i locali dell'ex biblioteca e l'Odeon, l'arrivo delle telecamere sulle strade rappresenta un ulteriore deterrente per i trasgressori". E a proposito di sicurezza, Brogi ci tiene a sottolineare il ruolo delle forze dell'ordine sul fronte delle scuole: "I furti si sono arrestati non perché abbiamo tolto i distributori automatici, ma grazie all'intervento dei carabinieri, che alcune settimane fa hanno colto in flagrante alcuni ragazzi mentre cercavano di rubare in un Caaf".

"Non abbiamo certezze che si tratti della stessa banda dedita a incursioni notturne negli uffici scolastici - continua Brogi - ma i sospetti sono altissimi, perché una volta scoperti, le scorribande negli istituti sono cessate". C'è un altro elemento da considerare, ci racconta il primo cittadino, ovvero quello della videosorveglianza. Il Comune ha investito una cifra che si aggira sui 6mila euro per dotare le scuole di questi impianti: "Presto le primarie e le secondarie del territorio vedranno i loro antifurti collegati direttamente coi carabinieri" fa sapere Brogi.

Ma torniamo alle strade, e vediamo come funzionano, nel dettaglio, i "segugi" di prossima installazione: "Sono strumenti in grado fornire tutte le informazioni necessarie a tracciare un identikit del veicolo - informa il comandante Gambogi - e saranno collegate a posti di blocco che avranno il compito di notificare eventuali multe ai conducenti". Non sarà possibile, spiega il comandante, ratificare sanzioni a meno che una pattugli si trovi nelle vicinanze. "Per questo motivo - conclude il sindaco Brogi - cercheremo di intensificare anche la presenza degli agenti sul territorio".

Filippo Bernardeschi
© Riproduzione riservata

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca