QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 22°31° 
Domani 20°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 26 luglio 2016

Attualità domenica 13 marzo 2016 ore 08:00

Donne e diritti, un cammino fra i banchi del liceo

Grande partecipazione al convegno organizzato all'Ipsia Pacinotti in occasione della Festa dell'8 marzo

PONTEDERA — Successo del convegno Donne e diritti: un lungo cammino ancora da percorrere che si è tenuto al Professionale Pacinotti in occasione della giornata della donna.

La mattinata si è aperta con il saluto della dirigente Maria Giovanna Missaggia, la quale ha ricordato Elisabeth Cady Stanton, attivista statunitense, figura guida dei primi movimenti femministi di emancipazione, che ha redatto la “ Dichiarazione dei diritti e dei sentimenti”, documento che pone l’accento sul peculiare apporto umano e conoscitivo della donna nei vari settori della cultura e della società.

Sono intervenute: Daniela Fabbrini, responsabile del coordinamento Donne CGIL Pisa e Francesca Pidone, avvocato e criminologa, esponente di spicco del Centro Antiviolenza Pisa.

Attenzione e partecipazione da parte degli studenti hanno accompagnato i due interventi, la discussione scaturita è stata viva e stimolante tanto che gli alunni hanno manifestato il desiderio di approfondire le tematiche in classe.

L’obiettivo è stato quello di promuovere nelle scuole la cultura delle pari opportunità e di educare al rispetto dei generi e al valore della diversità.

Daniela Fabbrini, prima di fornire dati sulla situazione lavorativa della donna in Italia, ha fatto un breve excursus storico sulle conquiste femminili dal secondo dopoguerra ad oggi ed ha insistito sul tema del valore umano e civile del lavoro come primo elemento di autonomia e libertà della donna. Ha poi fornito dati fonte ISTAT sull’occupazione femminile in Italia evidenziando due fattori: le donne vengono impiegate maggiormente, rispetto agli uomini, in lavori part-time e precari con conseguente decremento retributivo; l’importanza della formazione al fine di abbattere le barriere discriminatorie per accedere a livelli occupazionali superiori, ancora in buona parte preclusi.

Francesca Pidone ha parlato della violenza sulle donne a partire dalla definizione di alcuni termini chiave: Amore, Conflitto, Potere attraverso la lettura di proverbi, canzoni, favole , creando un clima suggestivo e un forte coinvolgimento emotivo e personale. L’intervento verbale è stato arricchito dalla visione di filmati inerenti le tematiche e da uno spot realizzato dal Centro Antiviolenza Casa della Donna di Pisa.

Tag