QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 20 novembre 2017

Attualità venerdì 20 ottobre 2017 ore 17:27

"Pepper gun? Vuoto cosmico della destra"

Floriano Della Bella, neo segretario comunale del Pd

Della Bella, neo segretario del Pd, ha risposto all'iniziativa di Arcenni: consegnare gratis pistole al peperoncino alle donne che lavorano in centro

PONTEDERA — Floriano Della Bella, neo eletto segretario comunale del Pd di Pontedera, ha risposto a Matteo Arcenni. L'esponente di centrodestra ha fatto sapere che martedì 24 verranno consegnate gratuitamente pistole al peperoncino alle donne che lavorano nel centro di Pontedera.

L'iniziativa di Arcenni è il continuo di quella simile realizzata mesi fa nel quartiere stazione, sempre per le donne. Vennero consegnate circa 40 pistole spray.

"Il vuoto cosmico della destra pontederese ha il sapore del peperoncino - ha esordito Della Bella - Continua senza alcun pudore intellettuale la propaganda politica del centrodestra locale che non perde occasione di manifestare totale disinteresse alla risoluzione dei problemi che proclama a gran voce malcelando l'unica vera cosa che interessa ad Arcenni e compagni di partito: incanalare le preoccupazioni legittime dei cittadini con proposte buone (forse) sul palco di un teatro".

"Chiunque voglia affrontare seriamente il problema della sicurezza della prevenzione e della repressione dei fenomeni di microcriminalità di una città - ha detto il segreatario - sa benissimo almeno due cose basilari: sono soltanto le forze dell'ordine che hanno la competenza e la professionalità necessaria a tutelare il sistema di sicurezza. La fornitura dello spray al peperoncino, oltreché inutile in astratto, sdogana un messaggio più generale che nessuna destra, con responsabilità di governo, si sognerebbe di lanciare: i cittadini non sono tenuti a difendersi e farsi giustizia da soli per evitar pericoli per sé stessi e per gli altri". 

"L'idea americana e stile far west - ha chiarito Della Bella - per cui ciascuno debba dotarsi di armi, addirittura quelle vere, non ha nei fatti e nei numeri portato alcun giovamento a quei paesi che l'hanno adottata. Anzi. Ha finito per aumentare gli episodi di insicurezza e di pericolo per i cittadini tutti. La destra di Arcenni sa benissimo che le iniziative messe in campo come quella dello spray servono soltanto a farsi notare nel deserto politico in cui si sono confinati ormai da tempo per l'assenza totale di iniziative che abbiano la serietà e l'ambizione di affrontare i problemi della gente piuttosto che i propri tornaconti elettorali".

"Il Partito Democratico di Pontedera, se davvero la destra locale vuole affrontare un tema come quello della sicurezza reale e percepita dai nostri cittadini, venga al tavolo istituito allo scopo dall'Amministrazione Comunale insieme alle forze dell'ordine e della Polizia Municipale e proponga le proprie idee. Fino a oggi ci pare che abbiano condiviso tutte le azioni note e poste in essere, dai progetti del controllo del territorio fino al potenziamento della videosorveglianza a tacere di tutte le altre. Il PD è abituato ad affrontare le questioni ed i problemi cercando soluzioni per risolverli davvero. Ci appoggino ad esempio nella richiesta di un potenziamento delle risorse umane, strumentali ed economiche alle forze di polizia nei territori; ci appoggino, ad esempio, nella battaglia affinché si metta in agenda una riforma complessiva del sistema delle pene perché non c'è niente di più deleterio per la sicurezza della mancanza di certezza delle pene; ci appoggino, ad esempio, nella ricerca di promozione di presidi culturali nella città affinché la prevenzione e la cultura della legalità siano il primo argine ai fenomeni piccoli e grandi delle azioni di criminalità; ci appoggino, infine, nella ricerca di strumenti di abbattimento delle diseguaglianze e di superamento della marginalità sociale, il terreno vero in cui nascono e si sviluppano le azioni di illegalità.L'invito è aperto a cimentarsi e confrontarsi sul merito delle questioni. L'invito è pure sincero ma, lo ammettiamo, accompagnato dal disincanto per quanto visto fino a oggi".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità