QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi -3°8° 
Domani -4°5° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 17 dicembre 2017

Politica martedì 05 dicembre 2017 ore 12:17

Modulo antifascista, sostegno dei due segretari Pd

Il sindaco Millozzi, la vicesindaca Pirri e gli assessori Cecchi, Franconi e Canovai

Sonetti e Della Bella hanno appoggiato la mozione del centrosinistra. D'accordo anche il presidente di Anpi, Possenti: "Siamo vicini a Millozzi"

PONTEDERA — Tutti i consiglieri del Pd hanno presentato nell’ultimo consiglio comunale una mozione che impegna il sindaco e giunta a non concedere suolo pubblico per manifestazioni ad associazioni e partiti che nella loro ideologia presentano "disvalori come razzismo, xenofobia, omofobia, fascismo e nazismo. Una parte dell’opposizione non ha aderito (i due consiglieri di Forza Italia, Barabotti e Pandolfi, ndr)". 

Forza Nuova, che ha tenuto un banchetto sul corso sabato pomeriggio, è stato sanzionata dalla polizia municipale per non aver firmato il modulo.

"Il PD - hanno spiegato Massimiliano Sonetti e Floriano Della Bella - è fermo e convinto a mantenere sempre la propria posizione antifascista a difesa dei valori della Resistenza, della Costituzione. È un filo rosso che unisce tutte le forze politiche democratiche che si riconoscono nei valori della Resistenza, della Costituzione e della Repubblica Italiana, insieme ad una magnifica rete associativa laica e cattolica che raccoglie gli insegnamenti di libertà democratica. Esprimiamo tutto il nostro sostegno ai consiglieri che hanno sottoscritto la mozione e al sindaco Simone Millozzi, impegnato in prima linea contro il neofascismo. Forza Nuova se ne faccia una ragione".

Anche il presidente di Anpi Pisa Bruno Possenti ha fatto sapere di essere d'accordo con l'iniziativa del centrosinistra pontederese: "Occorre rispondere all'onda nera - ha detto Possenti - Nel Paese si stanno intensificando manifestazioni pubbliche di xenofobia e di razzismo. Si caratterizzano con gesti, linguaggi, esposizione di simboli esplicitamente fascisti. Con atteggiamenti arroganti di sfida alle Istituzioni della Repubblica nata dalla Resistenza. I promotori si sentono forti del consenso che deriva dalla strumentalizzazione del disagio sociale ed economico, delle legittime preoccupazioni dei cittadini".

"Accade sempre più spesso, anche in Toscana. Anche in Provincia di Pisa. Sabato scorso è accaduto a Pontedera sul Corso Matteotti - ha ricordato Possenti - In questo momento il sindaco è al centro di una squallida campagna di insulti e di intimidazioni. L'Anpi è solidale e vicina a Simone Millozzi. Ne apprezza e ne condivide la determinazione nel contrasto al fenomeno neofascista.
Per una risposta adeguata alla gravità del fenomeno occorre l'impegno sinegico delle Istituzioni, delle forze civiche, associative, sindacali, politiche, del mondo giovanile".

"A Pisa - ha concluso il presidente di Anpi - si è recentemente costituito il Tavolo provinciale dell'antifascismo. E' la cabina di regia per il coordinamento e l'organizzazione delle iniziative che la situazione richiede. Nel prossimo incontro l'Anpi proporrà di promuovere una giornata di mobilitazione, con una manifestazione in città ed una assemblea degli eletti della nostra provincia: sindaci, consiglieri comunali, consiglieri regionali, parlamentari".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Cronaca