QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani -3°7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 06 dicembre 2016

Attualità martedì 08 marzo 2016 ore 17:00

Abbandonare rifiuti è sempre più difficile

Report sulla situazione comunale, task force della municipale. I casi più curiosi. In arrivo multe più salate rispetto ai cento euro attuali

PONTEDERA — L'attività di prevenzione, sorveglianza e controllo contro il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti prosegue. E come in ogni azione ripetuta e consuetudinaria si vengono a creare aneddoti divertenti e curiosi anche se illegali.

La polizia municipale di Pontedera, alla presenza del sindaco Simone Millozzi e del presidente dell'Unione Valdera Corrado Guidi, ha presentato un report sulla situazione: "La nostra città - ha detto Millozzi - ha raggiunto il 70 per cento di raccolta differenziata, è un ottimo dato". Se molto è stato fatto tuttavia, molto è ancora da fare: "Ci sono due operatori - ha detto il comandante della municipale Michele Stefanelli - che a Pontedera prevengono e controllano il fenomeno dell'abbandono selvaggio dei rifiuti. Abbiamo scoperto persone o imprese che abbandonavano i rifiuti in zone remote, in modo sistematico".

La multa decisa dall'Unione per chi viene colto in fallo è di cento euro: "Verrà fatto al più presto un inasprimento della sanzione per chi abbandona i rifiuti - ha specificato Stefanelli - il massimo è 500 euro, vedremo. Sarà la giunta a stabilire il nuovo importo". Il lavoro di controllo eseguito dai due operatori ma anche, in alcuni casi, dagli agenti stessi è lungo e complesso: "Si tratta di aprire ogni sacco e controllare - ha chiosato Stefanelli - in un'operazione al limite dell'igiene. Poi quando troviamo qualche elemento che ci può far rintracciare la persona ci mettiamo sulle sue tracce". Un lavoro di investigazione vero e proprio: "La media è una persona o azienda multata al giorno per conferimento sbagliato dei rifiuti" ha detto il comandante che poi ha elencato una serie di fatti curiosi.

Come la famiglia che veniva a Pontedera da un altro paese e giunta in una piazza coi cassonetti faceva scendere i bambini che verificavano non ci fosse nessuno, poi davano il via libera. A quel punto scendeva la madre e gettava il sacchetto. Un'operazione ben congegnata ma che la polizia locale ha scoperto.

Un altro caso riguarda un uomo che è stato pedinato dai controllori dopo che era uscito di casa col sacchetto. L'uomo lo ha abbandonato accanto a un piccolo cestino. Gli operatori lo hanno chiamato segnalandogli l'errore ma non multandolo. La multa è scattata però poco dopo quando l'uomo ha ripreso il sacchetto non per conferirlo giustamente ma per abbandonarlo in una siepe. Multato per cento euro.

Ultimo caso curioso quello di un uomo che per protesta tutte le sere prendeva a calci distruggendoli e spargendoli per strada i sacchetti lasciati da altri cittadini. Una sera non c'erano sacchi così gli operatori ne hanno confezionato uno trabocchetto. L'uomo è uscito lo ha colpito ed è stato beccato.

Tag