QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 22 novembre 2017

Attualità mercoledì 13 settembre 2017 ore 16:30

Tavolo antifascista, primo incontro a ottobre

Simone Millozzi

Il sindaco Millozzi ha espresso solidarietà al collega pisano Filippeschi: "Reagiremo alle provocazioni di Forza Nuova con determinazione"

PONTEDERA — Il sindaco Simone Millozzi ha rinnovato "supporto e la solidarietà a Marco Filippeschi a seguito della nuova e tracotante iniziativa messa in campo dal movimento Forza Nuova di Pisa che con dileggio, per nulla ironico, ha nuovamente promosso le annunciate ronde di picchiatori autodefinite "passeggiate" con il puerile tentativo di rivestirle di una verginità costituzionale che non hanno né possono avere". 

"Come già annunciato reagiremo con determinazione assieme ad Anpi - ha fatto sapere Millozzi - ed al tessuto associativo e civico del territorio provinciale a qualsiasi manifestazione che richiami o inneggi al nazifascismo: la prima riunione di coordinamento è già convocata per gli inizi di ottobre. Occorre isolare queste provocazioni ed attivare tutte le forze e le energie democratiche che si riconoscono nei valori della nostra Costituzione per contrastare e marginalizzare dal patto sociale che regola la nostra libera convivenza atteggiamenti, diretti ed indiretti, che offendono principi ed i valori fondamentali della Repubblica. Per questo merita un plauso l'iniziativa legislativa della Camera che ha approvato la cd. "Legge Fiano" perché assuma chiara rilevanza penale la propaganda fascista così come indicato dalla nostra Costituzione". 

"Mi auguro che il Senato possa completare celermente l'iter affinchè il progetto diventi legge - ha ripreso Millozzi - E' comunque chiaro che accanto allo schema della repressione legislativa occorra, anzi è ancor più importante, arginare questi rigurgiti con gli argomenti della cultura e della storia. Soprattutto verso coloro che ne banalizzano la portata dietro al paravento che nel 2017 non abbia più senso parlare di questi temi. Si sbagliano e sottovalutano un pericolo immanente ad ogni tempo ed in ogni luogo. Sono in ogni tempo ed in ogni luogo fascisti i tentativi illiberali e totalitari che opprimono le libertà di chi si oppone, di chi è diverso, di chi appartiene a religioni e etnie altre da quella prevalente, di chi crede che siano la forza e la guerra gli strumenti per imporre superiorità invero inesistenti in natura, di chi grida o afferma anche sottovoce che dovremmo affondare le barche nel Mediterraneo facendo annegare i migranti prima che arrivino da noi". 

"Non c'è mai un tempo in cui questi atteggiamenti di intolleranza e di odio possano dirsi definitivamente battuti - ha rimarcato il sindaco pontederese - Occorre combatterli negli spazi culturali e sociali dove da sempre rischiano di proliferare. Per questo occorre anche, e soprattutto, che la forza bella e libera della democrazia stia dentro, più e meglio di quanto faccia oggi, i problemi della gente, dentro le ingiustizie e le disuguaglianze, dentro le sofferenze e le povertà vecchie e nuove. Occorre avere la consapevolezza ed il coraggio di contrastare questi fenomeni approntando attenzioni e soluzioni verso il disagio: è quello il terreno fertile dove gli avvelenatori di pozzi cercano e trovano occasioni per trarre profitto. Noi in questa sfida ci siamo stati e ci saremo".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Politica