QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 21°24° 
Domani 19°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 31 luglio 2016

Attualità mercoledì 27 gennaio 2016 ore 17:00

Una polizia multitasking

Bilancio di un anno per la polizia municipale della Valdera. Aumentano gli incidenti. Diminuiscono i verbali. Nuove aree d'intervento per gli agenti

PONTEDERA — Aumentano gli incidenti stradali, diminuiscono le sanzioni e gli agenti sono un corpo in evoluzione, pronto a intervenire in settori che vanno ben aldilà della gestione del traffico stradale. Questo, a grandi linee, è quanto emerge dal bilancio di un anno del Corpo unico di polizia locale dell'Unione Valdera. Un quadro da analizzare nel dettaglio, sempre più variegato, di anno in anno, proprio perché i vigili, a causa dei tempi, si trovano costretti a un vero e proprio multitasking.

Nel complesso, le sanzioni che esulano da quelle per le infrazioni al codice della strada nel 2015 sono state 336, cioè 33 in meno rispetto al 2014, per un importo totale di 93.792 euro. In calo anche le contravvenzioni per violazioni edilizie: nel 2015 sono state solo 9 a confronto con le 26 del 2014. Diminuiscono inoltre le multe per violazione di leggi sul commercio. Ma questi dati necessitano di essere interpretati alla luce dell'esperienza di chi svolge il lavoro giorno per giorno.

"La prima cosa che ci sentiamo di evidenziare - sottolinea, dati alla mano, il comandante generale del corpo Michele Stefanelli - è la versatilità dei nostri agenti, sempre più impegnati in fronti diversi". Si va dal controllo dei rifiuti alla gestione degli incidenti stradali (questi sono in aumento: nel 2015 sono stati 566, ovvero 57 in più rispetto al 2014,  due dei quali mortali) dal monitoraggio della velocità ai controlli negli esercizi commerciali, per non parlare delle aree di intervento straordinarie, come nel caso dei furti nelle scuole della zona, che ha visto la municipale in prima linea con agenti appostati nelle ore notturne.

"La gente ha viaggiato meno e presta maggiore attenzione - prosegue il comandante - è  diminuita quella che in gergo viene chiamata sosta parassitaria, cioè l'infrazione del codice per puro tornaconto personale". Mentre la diminuzione delle contravvenzioni negli esercizi commerciali è dovuta a una nuova modalità di notifica: "Prima di procedere con la sanzione avvertiamo il negoziante, quindi si procede, a distanza di tempo, con un'altra verifica, e se l'esercito non ha ottemperato alle indicazioni viene somministrata la multa. Si tratta di un accorgimento per salvaguardare le attività in un periodo di crisi.

I dati forniti dalla polizia certificano anche una diminuzione delle infrazioni quali conversare al telefono durante la guida o la mancata esposizione del bollo assicurativo. "Segno di una crescente consapevolezza" a detta del comandante. I posti di controllo per i veicoli effettuati nel 2015 sono stati 1620 (nel 2014 furono 1870) e i veicoli controllati 6594. I servizi con autovelox, tele laser e seguiti segnano quota 782 (contro 649 del 2014) gli arresti e fermi di polizia giudiziaria sono stati 9 (due in più) 28 i sequestri amministrativi e 16 quelli penali. Le pattuglie sono invece diventate un servizio giornaliero nel 2015 e tutto lascia supporre che la cosa si ripeterà nel 2016.

L'organico attualmente in forza conta nel complesso 72 addetti, compreso il dirigente e i comandanti territoriali. "Abbiamo sopperito all'organico con 5 agenti stagionali - spiega il sindaco di Pontedera Simone Millozzi - purtroppo sarebbero necessarie maggiori risorse per aumentarne il numero. Ad ogni modo, le strategie di accorpamento messe in atto con l'Unione dei Comuni hanno dato i loro frutti, riducendo le spese e agevolando la fruizione del servizio da parte del cittadino".

Il numero dei servizi svolti in uniforme o in borghese per la repressione dei furti all'interno di abitazioni private e nelle scuole è passato dai 370 del 2014 ai 383 del 2015; questo dato si riferisce a tutti i Comuni dell'Unione ad eccezione di Pontedera, dove tali servizi vengono svolti, come detto, a cadenza giornaliera, grazie alla destinazione esclusiva di alcuni agenti parte della "Sezione operativa" del comando territoriale di Pontedera.

Per forza di cose, ciò ha comportato una diminuzione dei servizi di controllo stradale e, soprattutto, del numero di sanzioni per violazione del codice della strada.

Filippo Bernardeschi
© Riproduzione riservata

Tag