QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°22° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 27 maggio 2016

Attualità sabato 16 agosto 2014 ore 15:40

Sagra della patata fritta, quattro giorni di festa

Da 44 anni, a metà agosto, ecco la manifestazione tra le più longeve della Toscana. La "fiorita collina tosca" presa d'assalto da migliaia di turisti

SANTA MARIA A MONTE — È una delle manifestazioni più longeve della Toscana, con le sue 44 primavere. Anzi, a essere precisi, si tratta di Estati. Perché la sagra della patata fritta, che si tiene ogni anno puntualmente sulla “fiorita collina tosca” per dirla con il Carducci, nel bel mezzo dell’estate, anima Santa Maria a Monte, il Valdarno, la Valdera e tutto il territorio provinciale, per buona parte del mese di agosto.

Quest’anno poi, per la prima volta, gli organizzatori – il Comitato festeggiamenti Fiera dell’Assunta, presieduto da Carmine Giusto – hanno voluto fare le cose in grande, con un’anteprima di quattro giorni all’inizio del mese. Tanto per testare un po’ il polso ai turisti.

“E meglio di così non poteva andare”, sottolinea soddisfatto il presidente. Che ora, con tutto lo staff, si prepara al botto finale, con un’altra “quattro giorni” di fuoco. Ed è il caso di dirlo, visto che si tratta di patatine fritte, che vengono fatte cuocere nella mega padella di quattro metri di diametro installata in un angolo di piazza della Vittoria, tra i lampioni, i fiori, il verde e le panchine.

Il record è di 8 quintali: ma stavolta c’è chi vuole arrivare a 10/12 quintali di patate fritte e distribuite. Numeri impressionanti, come lo sono quelli riguardanti i turisti, che in massa arrivano qui da tutta la Toscana. E anche altrove.

“Quest’anno abbiamo ospitato addirittura alcuni bus di turisti cinesi – spiega il sindaco Ilaria Parrella –, con un incremento globale delle presenze negli ultimi anni, di oltre il 200 per cento. Puntiamo molto al turismo e i primi risultati sono molto buoni. Un aspetto economico che ci dà tante soddisfazioni. La sagra della patata fritta, che valorizza le eccellenze del territorio, va sicuramente in questa direzione”.

La sagra, dunque.

Si comincia – o meglio: si ricomincia – stasera (sabato 16 agosto) e si andrà avanti fino a martedì 19. Un giorno di pausa (mercoledì 20) e poi la manifestazione lascerà il posto a un’altra iniziativa culturale, tanto voluta dal sindaco Ilaria Parrella e che coinvolgerà ancora una volta il centro storico e la Rocca con uno spettacolo teatrale unico dedicato proprio a Santa Maria a Monte, nell’ambito di Utopia del Buongusto: cena+spettacolo teatrale in Rocca, con vista sul Valdarno, se il tempo lo permetterà.

Oggi, domani, lunedì e martedì: una serie di appuntamenti da segnare sul calendario. Alla sagra è stato invitato anche il governatore della Regione Enrico Rossi, che è di queste parti e sicuramente non mancherà.

Per il resto, tanto divertimento. Tra stand gastronomici, musica e spettacoli vari per le vie del paese. Da non perdere.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Cronaca

Lavoro