QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°26° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 giugno 2016

Attualità martedì 23 febbraio 2016 ore 12:00

Servizio civile, Parella ricorre al Tar

Il sindaco Ilaria Parrella

Dopo le accuse del Pd circa l'impiego inappropriato dei volontari, il sindaco annuncia il ricorso per l’annullamento del decreto di revoca del progetto

SANTA MARIA A MONTE — Il sindaco Ilaria Parrella non ci sta e decide di chiedere al Tar l'annullamento della revoca per il progetto in cui erano coinvolti alcuni ragazzi impegnati nel servizio civile. Secondo le accuse, i giovani sarebbero stati impiegati in attività inopportune, al di fuori degli schemi previsti dal progetto.

"Alla rapidità e solerzia con cui al Partito Democratico piace catturare l’attenzione mediatica - scrive Ilaria Parrella - non segue il benchè minimo accenno sul lavoro che con tanta dedizione i ragazzi hanno compiuto fino ad oggi; e nonostante la riservatezza sia doverosa verso chi non ricopre cariche pubbliche, il Pd non si risparmia neppure nello sbattere i ragazzi sulla stampa, al solo fine di gettare discredito su un’Amministrazione da sempre impegnata sul coinvolgimento costante dei giovani del territorio".

Il sindaco riserva poi una frecciata allo stesso Servizio civile: "Difficile da comprendere anche il comportamento dell'Asc servizio civile di Pontedera (sezione servizio civile presso l’Arci di Pontedera), ente che ha costruito il progetto per conto del nostro comune e deputato alla sua realizzazione; NON difende i ragazzi né il progetto stesso e di fatto li abbandona".

Torna quindi a rivolgersi al Partito Democratico: "Vorrei ricordare al Pd che i ragazzi non si tutelano con le denunce e neppure con le "giornalate” , men che meno strumentalizzandoli per finalità partitiche; occorre semmai salvaguardare sempre e comunque il loro operato soprattutto se, come nel caso del nostro Comune, il lavoro da loro svolto rientra nelle finalità perseguite dai progetti, valorizza le peculiarità storiche, culturali, turistiche del nostro territorio ed al contempo coglie i bisogni degli utenti".

"Noi, in questo, ci crediamo - conclude il sindaco - ed per questo che scendiamo in campo accanto ai giovani e non contro di loro, presentando ricorso al Tar Toscana per l’annullamento del decreto di revoca del progetto emesso dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, ritenendolo contraddittorio e connotato da profili di illegittimità".

Tag