QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°23° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 30 maggio 2016

Attualità giovedì 28 gennaio 2016 ore 16:40

Un lapsus e un sogno targato Pontedera

Un collega televisivo ha citato la nostra città come sconfitta per il titolo di Capitale italiana della Cultura. Occasione per parlarne

. — Un involontario e subito rimediato lapsus - alzi la mano il collega giornalista, ma anche il politico e il fine dicitore in genere, che non ne ha fatti - del conduttore del TGR Toscana impegnato nella rassegna stampa ci ha fatto fare un salto di sorpresa e di gioia. Invece di dire che la città toscana sconfitta nella corsa all'ambito riconoscimento era Pisa, il collega ha infatti citato Pontedera (per poi correggersi subito). E l'effetto, per chi scrive, è stato di un tuffo al cuore. Seguito da una riflessione inizialmente interrogativa e poi ragionata che vogliamo tramettere ai lettori. 

Potrebbe Pontedera aspirare, o comunque concorrere, ad avere il riconoscimento di Capitale Italiana della Cultura, che è la versione italiana di quello europeo, già andato a Matera per il 2019 ? Ci siamo detti di sì. Si potrebbe provarci sfidando, come fanno gli alpinisti, vette tipo il K2, e sapendo che concorrere sarebbe già una soddisfazione. 

Oltre alla vincitrice Pistoia e alla sconfitta Pisa, stavolta sono arrivati in finale Aquileia, Como, Ercolano, Parma, Spoleto e Terni. Tutte presentando meriti culturali indubbi, come meriti culturali sono quelli di Pontedera che ha saputo coniugare due culture apparentemente contrastanti. Quella industriale e quella culturale in senso stretto. La prima deriva essenzialmente dalla Piaggio e dalla Vespa conosciuta in tutti il mondo, col suo corteo di altre fabbriche meccaniche via via nate qui. La seconda può puntare su un grande teatro oggi di valenza nazionale insieme alla Pergola, una grande biblioteca, l'istituto universitario Sant'Anna culla dei robot, l'arte moderna sparsa per le piazze e le rotonde, il premio letterario Gronchi, personaggi celebri qui nati o vissuti, e altro ancora. 

Troppo poco di fronte, facciamo l'esempio più vicino, a Pisa? Si e no. Dipende dal concetto di cultura. Da cosa si intende per cultura. Comunque sia, anche soltanto ricordarci in questa rubrica, e per merito involontario di un lapsus giornalistico , cosa c'è di positivo, caratteristico e bello anche qui, fa bene a tutti noi pontederesi. 

Se poi anche qualcun altro volesse quantomeno prendere in considerazione tutto questo, sarebbe una bella soddisfazione e magari una pubblicità. Che fa sempre bene.

Per scrivermi: m.mannucci@yahoo.it

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata

Tag