QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°35° 
Domani 18°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 25 agosto 2016

Attualità mercoledì 13 gennaio 2016 ore 16:58

Un palio a misura di cavallo

Alessio Lari Lorenzo Caturegli e Giacomo Pratali

Nuove misure di sicurezza per tutelare i ronzini in gara. Venerdì le visite degli animali saranno aperte al pubblico. Il commento degli oganizzatori

BUTI — "Venerdì mattina cominciano le visite ai cavalli: è un elemento di attenzione importantissimo verso il primo protagonista dell'evento". Ormai i preparativi per la grande corsa sono agli sgoccioli e il sindaco di Buti, Alessio Lari,pone l'accento sulle misure adottate per salvaguardare i cavalli.

Il palio si svolgerà questa domenica, a partire dalle 14. Misure per tutelare gli animali riguardano anche la logistica e la sistemazione del circuito: "Quest'anno abbiamo fatto un investimento - spiega il sindaco - scegliendo uno steccato "a collo d'oca" che garantirà una maggiore sicurezza. Si tratta di una recinzione in pvc: lo scorso anno solo un tratto del percorso ne era delimitata, quest'anno invece coprirà l'intero tragitto".

Il palio anima un anno di vita, spiegano gli organizzatori, e oltre a intrattenere svolge un importante ruolo di collante sociale: "Buti resta una comunità coesa nonostante i tempi che corrono - prosegue Lari - e nel palio sperimentiamo una sinergia fortissima fra l'associazione delle contrade, il Comune e i cittadini".

Sabato ci sarà la presentazione, ma prima terminerà la parte religiosa, che fa da cornice all'evento e ne rappresenta anche le radici: "Si sta svolgendo una messa per ogni contrada - spiega Lorenzo Caturegli, presidente dell’Associazione Palio delle Contrade. - Stasera toccherà ad Ascensione e domani sarà la volta di San Michele, con cui si chiuderà il ciclo religioso". Sempre domani sera è previsto un concerto in piazza.

Venerdì mattina, al campo sportivo, si svolgeranno quindi le visite ai cavalli da parte dei veterinari di contrada. "Vengono fatte al campo sportivo - informa Caturegli - al ritmo di una visita ogni ora: quattro cavalli la mattina e tre il pomeriggio. Entro sera dovrebbero essere ultimate". Le visite sono un atto dovuto per legge: i veterinari devono accertate che i cavalli siano effettivamente in grado di correre senza problemi. Lo scorso anno, San Rocco vide il suo animale ritirato dalla gara, non avendo superato una visita denominata flex, volta a testare lo stato di salute dell'articolazione.

L'altro ghiotto appuntamento è con la golosa "trippata": la pietanza è cucinata dalle donne delle contrade butesi, il paese siederà a tavola almeno fino a mezzanotte. Sabato pomeriggio ci sarà la riunione degli amministratori con i fantini e i capitani (un incontro non aperto al pubblico) per la firma del regolamento, con il maresciallo, il sindaco e gli organizzatori: "Faremo il sunto della situazione - spiega ancora il presidente - metteremo in chiaro come comportarsi in caso di emergenza e il mossiere spiegherà ai fantini come intende muoversi durante la gara".

La presentazione del mossiere si svolgerà alle 18, a seguire la premiazione delle scuole e quindi cena in contrada. Domenica mattina alle 8 la messa, sfilata alle 10 con il corteo e poi via al Palio, a partire dalle 14. "Ci saranno 4mila persone circa - prevede il sindaco - l'evento sta crescendo e diventando sempre più popolare".

"Siamo l'unica realtà d'Italia che nasce a livello di parrocchia - ricorda Caturegli - negli altri Comuni, i pali sono nati su iniziativa delle Amministrazioni. E' uno sport dove chi vince comanda, ma c'è anche tanta incertezza. Ci sono tre cavalli più papabili.

"Non è più una manifestazione fine a se stessa - gli fa eco Giacomo Pratali, assessore allo sport - Si sta allargando a fette sempre più ampie della cittadinanza: man mano che si alternano le generazioni, sempre più persone si rendono conto della complessità dell'evento e della sua organizzazione, ma anche della sua importanza per aspetti secondari della vita di paese".

Quest'anno, ad assistere al Palio, ci sarà anche una delegazione francese dal paese di Seyne/mer, con il sindaco della cittadina gemellata con Buti e gli assessori al seguito.

Filippo Bernardeschi
© Riproduzione riservata

Tag