QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 21 novembre 2017

Attualità venerdì 10 novembre 2017 ore 15:06

Botte, c'è l'ok per l'illuminazione

Il consiglio regionale ha dato il via libera per finanziare i lavori per illuminare la struttura di San Giovanni alla Vena. E' un primo passo

VICOPISANO — La Botte di Vicopisano sarà presto illuminata. Grazie a un finanziamento ad hoc del Consiglio Regionale, approvato nel corso dell’ultima seduta, sono state destinate le risorse necessarie per quello che rappresenta il primo passo verso il pieno recupero di tutta la struttura di San Giovanni alla Vena. Prossimo obiettivo, adesso, sarà quello di valutare la possibilità di rendere fruibile all’attraversamento, a bordo di un barchino, tutto il tratto sotterraneo che attraversa l’Arno e che conduce nel territorio di Calcinaia.

“A 158 anni dalla sua realizzazione la Botte resta una delle opere di idraulica più importanti d'Italia – ha detto il consigliere regionale Pd Antonio Mazzeo – Questa era una promessa che facemmo un anno fa insieme al presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e sono davvero felice e orgoglioso di poter dire che l'abbiamo mantenuta. Il rilancio del territorio, la sua valorizzazione e la possibilità di attirare nuovo turismo grazie al recupero di grandi opere presenti nella nostra regione è uno dei punti qualificanti coi quali abbiamo affrontato dall’inizio questa legislatura”.

“Il prossimo 30 novembre – ha aggiunto il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani - si celebrerà la Festa della Toscana. In quella data, e nelle settimane successive, molta attenzione sarà riservata all’opera del granduca Leopoldo, che 231 anni fa, per la prima volta al mondo, ha abolito la pena di morte. Un’attenzione particolare meritano le infrastrutture e le bonifiche realizzate in quell’epoca. La Botte sotto l’Arno rappresenta forse l’intervento più importante realizzato dal governo leopoldino. La grandiosità dell’opera è dimostrata dal fatto che essa, dopo oltre 150 anni, è ancora perfettamente funzionante. Per l’intervento, che fu pensato da Leopoldo II e realizzato dall’ingegner Manetti, fu deviato l’Arno e furono intrecciati 25.000 pali di pino. Il cantiere fu anche esempio di efficienza: furono allora spesi tre milioni e mezzi di lire toscane, meno di quanto era stato preventivato. Ecco che il contributo del Consiglio regionale per l’illuminazione della Botte è un contributo per la valorizzazione di quell’area, che dal punto di vista storico e turistico può dire molto all’intera Toscana, e non solo”.

"Un altro passo avanti verso il recupero di un'area che come Amministrazione abbiamo intenzione di recuperare completamente, sia dal punto di vista ambientale che da quello turistico – ha spiegato il vicesindaco di Vicopisano Matteo Ferrucci - stiamo, inoltre, lavorando alla realizzazione di percorsi e tour che permettano ai visitatori e ai turisti di scoprire o riscoprire anche le bellezze di San Giovanni alla Vena. Vanno in questa ottica anche l'impegno per le Cateratte Ximeniane, capolavoro di ingegneria idraulica di Leonardo Ximenes da restituire alla collettività, il Parco Ximenes e quello che è allo studio per valorizzarlo, la pulizia della Botte e delle sponde dell'Emissario e della cateratta di San Giovanni. Poter illuminare la Botte donerà uno spettacolo bello e suggestivo che ci consentirà di dare luce, in ogni senso, al manufatto realizzato dal genio di Alessandro Manetti".

"Un risultato importante, a cui teniamo davvero molto – è stata infine la chiosa del sindaco Juri Taglioli - e per cui ringraziamo il Presidente Giani, che molte volte ha voluto fare sopralluoghi diretti nella zona e al consigliere regionale Mazzeo che ancora una volta si è impegnato per promuovere le bellezze del nostro territorio, con ricadute positive e di ampio respiro sullo sviluppo economico di tutta la zona. L'obiettivo, adesso, riprendendo le parole del vicesindaco Ferrucci _ resta quello, anche se occorrerà tempo, di rendere percorribile la Botte, con piccole imbarcazioni, in modo da permettere alle persone di ammirare appieno il valore dell'opera e il genio di Manetti".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità