QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15°25° 
Domani 15°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 21 agosto 2017

Attualità venerdì 19 maggio 2017 ore 11:30

Il viaggio della memoria nelle parole dei ragazzi

Foto d'archivio

Sabato 20 maggio, nella sala del consiglio del Comune di Vicopisano, gli studenti racconteranno il pellegrinaggio ai campi di sterminio

VICOPISANO — Un momento di riflessione e di condivisione importante, durante il quale gli studenti ripercorreranno del viaggio, raccontando ciò che gli ex deportati e testimoni diretti degli orrori dei campi di sterminio hanno trasmesso loro in quei giorni, con intensità e trasporto emotivo.

Sabato 20 maggio, alle 10,30 nella sala del consiglio del Comune di Vicopisano, si terrà l’incontro pubblico sul viaggio della memoria: i ragazzi che hanno partecipato al pellegrinaggio ai campi di sterminio con l’associazione nazionale ex deportati (Aned) raccontano la loro esperienza”.

Interverranno il sindaco Juri Taglioli, il vicesindaco con delega alla scuola Matteo Ferrucci, l’assessore Andrea Taccola, che ha rappresentato di nuovo l’Amministrazione Comunale di Vicopisano al pellegrinaggio ai campi, gli altri assessori, gli amministratori, Massimo Fornaciari dell’Aned, sezione di Pisa, i professori e i ragazzi dell’istituto comprensivo Ilaria Alpi che hanno preso parte al viaggio della Memoria.

La cittadinanza è invitata a partecipare. 

“E’ fondamentale spiegare e mostrare ai più giovani ciò che gli ex deportati hanno dovuto e saputo affrontare per riscattare il nostro Paese, in nome di alti ideali e di una solidarietà che trascendeva il dolore - commenta il sindaco Taglioli - solo a loro possiamo affidare questo immenso patrimonio di dolore e rinascita in modo che la memoria e la conoscenza non si perdano mai".

"Anche in occasione di questo pellegrinaggio i nostri ragazzi hanno dimostrato attenzione, ascolto, rispetto in ogni momento, sapranno sicuramente restituirci con profondità ciò che hanno vissuto. Invito i cittadini e le associazioni, la comunità a partecipare a partecipare e a stringersi intorno a loro”.

Tag