QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20° 
Domani 19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 23 settembre 2017

Attualità martedì 01 agosto 2017 ore 17:23

Una settimana nei campi confiscati alla mafia

Ragazzi e ragazze della Valdera hanno trascorso un periodo a Sessa Aurunca. L'assessora Ferrucci: "Ci siamo impegnati per diffondere la legalità"

CALCINAIA — Una settimana all’insegna della condivisione e della cittadinanza attiva, tra il sudore del lavoro nei campi e toccanti testimonianze da cui lasciarsi cambiare. È stata indimenticabile - parola di chi ha partecipato - la settimana trascorsa a Sessa Aurunca da alcuni ragazzi e ragazze di Calcinaia e della Valdera, nell’ambito del campo di volontariato e formazione sui beni confiscati alle mafie “E!State Liberi”, promosso dall’associazione Libera.

Entusiasta anche l’Assessore alle politiche giovanili del Comune di Calcinaia, Beatrice Ferrucci, che ha accompagnato i giovani partenti alla volta della Campania, vivendo al loro fianco l’intera esperienza.

“In questi sette giorni – afferma Beatrice Ferrucci - abbiamo avuto l’opportunità di impegnarci in prima persona per la diffusione di una cultura della legalità, sia attraverso lavori manuali, sia attraverso momenti di formazione e informazione. Si è trattato di una settimana davvero intensa, capace di lasciare il segno”.

“Ho visto realmente cambiati i giovani – conclude l’Assessore - che, approfittando della possibilità offerta dal Comune di Calcinaia, hanno potuto partecipare all’iniziativa a fronte di un minimo contributo simbolico (il resto delle spese di vitto, alloggio e viaggio sono infatti state coperte dall’amministrazione comunale). L’aver affrontato da più punti di vista, assieme ad altri ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia, le tematiche legate alla lotta alla Mafia e all’illegalità ha fatto nascere in tutti loro il desiderio di essere cittadini più partecipi e attivi nella vita della collettività e del territorio di appartenenza”.

Tag