QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°15° 
Domani 19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 23 settembre 2017

Sport venerdì 14 aprile 2017 ore 18:30

I Granata a un passo dalla salvezza

Foto d'archivio

​La vittoria col Giana ha portato il vantaggio sulla zona rossa a 8 punti. Ne restano in palio 9. Ma per i play off ci vuole un miracolo... pasquale

PONTEDERA — Una Pasqua migliore il Pontedera non avrebbe potuto trascorrerla. Pensando anche che già la prossima partita, sabato 22 contro la Carrarese, potrebbe portare oltre alla salvezza ormai (quasi) sicura anche la salvezza matematica. Ora la percentuale salvezza è salita al 90 per cento quando mancano tre turni alla fine e la distanza dalla zona rossa è ancora salita.

Ora sono 8 punti che però scendono praticamente a 7 calcolando che il Tuttocuoio, in testa con 34 punti alla classifica delle quattro squadre attualmente da play out, ha il vantaggio di una vittoria e un pareggio nei due derby con i granata. Fin qui i numeri, roba un po' asettica che però sono quelli che contano.

Ma la vittoria con Giana Erminio, squadra altolocata che ha però perso tutte e due le partite col Pontedera (come il Prato sempre più destinato ai play out) va anche al di là della matematica avendo mostrato un Pontedera che nel secondo tempo ha schiacciato l'avversario in virtù soprattutto di una freschezza fisica paragonabile a quella del primo anno di Lega Pro - con Grassi, Arrighini, Caponi e gli altri - che portò allo spareggio di Lecce per la B.

Nel quale il Pontedera surclassò i locali sbagliando solo i gol e soprattutto il famoso rigore tirato col cucchiaio.Il primo tempo col Giana era stato difficile, ma anche con le variazioni tattiche connesse all'ingresso in campo di Andrea Caponi - ancora alle prese con qualche problema fisico, come Kabashi che non era neanche in panchina - e l'avanzamento di Della Latta, il Pontedera ha preso a volare mentre il Giana è rimasto, per così dire, a terra.

Con poca benzina nei serbatoi. Ora qualcuno parla anche di corsa ai play off, possibile perché bisognerebbe recuperare 'soltanto' 6 punti di fronte ai 9 ancora disponibili, ma qui siamo in tema più o meno di miracoli (però siamo a Pasqua...) mentre le gare che attendono i resuscitati (paragone anch'esso pasquale) ragazzi di Indiani sono impegnative perché la Carrarese con un solo punto di vantaggio sul Tuttocuoio, primo del gruppetto play out, e l'Alessandria in caduta libera e scavalcata dalla Cremonese dopo mesi e mesi di primato, non possono permettersi sconfitte.

Comunque sia, la Pasqua è davvero buona per questo Pontedera dove i giovani sono finalmente esplosi, dove in difesa è tornato un Vettori dei tempi pre infortunio, dove Caponi dimostra che il Pisa sbagliò a non prenderlo granché in considerazione, e dove Santini, gol a parte, riesce a da solo a impegnare allo spasimo le difese avversarie.

(mm)

Tag