QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°18° 
Domani 12°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 25 maggio 2016

Politica lunedì 22 febbraio 2016 ore 22:30

Rossi spicca il volo per un nuovo Pd

Presentata ufficialmente al circolo Sporting club la candidatura a segretario nazionale del partito: "Basta essere Renziani o Antirenziani"

PONTEDERA — Di fronte a una sala gremita Enrico Rossi ha ufficializzato la sua corsa verso la segreteria nazionale: "Ho deciso di farlo qui perché Pontedera è il posto che mi ha formato politicamente".

Sulle ragioni che hanno spinto l'attuale governatore toscano a fare questo passo "anche la necessità di rompere una situazione che sta imballando il Pd: quella tra chi è Renziano e chi no". Altri temi affrontati da Rossi sono stati l'Europa e l'occupazione: "Bisogna pensare all'Europa come confine minimo se vogliamo contare qualcosa in un mondo ormai globalizzato". Sul lavoro ha sottolineato: "I miei riferimenti sono Bobbio, Berlinguer e La Pira, ci vuole più uguaglianza e giustizia sociale. I soldi devono uscire dalle banche, vanno investiti. Non dimentico che in questa crisi il dieci per cento della popolazione si è arricchito". Stoccata anche per Marchionne: "Ho fatto il conto, in un anno ha guadagnato 54 milioni di euro, ci avremmo pagato tutti gli stipendi di un anno degli operai della Piaggio".

Il finale è stato al tempo stesso amarcord e futuro: "Non sono nostalgico ma così come un ragazzetto nato nel Padule di Bientina è riuscito a diventare presidente della Regione voglio lavorare per far si che un domani una ragazzetta, magari immigrata, possa essere eletta dove oggi sono io".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità