QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°13° 
Domani 12°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 17 ottobre 2019

Cronaca sabato 18 gennaio 2014 ore 14:52

​Palio di Buti tutti pronti a correre per il "cencio"

Grande attesa per la tipica corsa della cittadina che si svolgerà domani domenica 19 gennaio



Le contrade sono agguerrite, i cavalli in forma e i fantini pronti. Manca davvero poco al Palio di Buti che si correrà domenica 19 gennaio per le vie della cittadina arroccata della Valdera. Ascensione, San Michele, San Rocco, Pievania, San Nicolao, La Croce e San Francesco, in sette al galoppo si sfideranno per contendersi l’ambito Cencio, quest’anno opera della giovane artista senese Claudia Nerozzi.

Ascensione. Dopo la doppietta fatta nel 2004 e 2005 la contrada neroverde non ha più raggiunto la finale. Quest’anno ci prova con Gavino Sanna, fantino venticinquenne esordiente di Burgos che cavalcherà nella prima batteria insieme a San Francesco e San Nicolao.

San Michele. Con i buoni pronostici e una monta di qualità, la contrada rossoverde spera nel 2014 per riprendersi un titolo che manca da tempo. A correre ci sarà il fantino Angelo Cucinella, trentacinquenne di Partinico con più vittorie negli anni scorsi.

San Rocco. Sarà un’utopia, ma i contradaioli biancorossi in una doppietta ci sperano davvero. Vincitori dello scorso anno, a questo giro provano il colpaccio e si affidano all’esperienza di Roberto Filippini che al precedente palio portò La Croce in finale.

Pievania. A cancellare la delusione dell’eliminazione in batteria dello scorso anno ci dovrà pensare Silvano Mulas che in seconda batteria dovrà affrontare La Croce e San Michele.

San Nicolao. I bianconeri riconfermano anche quest’anno il fantino Gianluca Fais, giunto alla settima corsa con la stessa contrada. Per portare l’ottava sella a San Nicolao, il giovane originario di Oristano dovrà però vedersela in prima batteria con Ascensione e San Francesco.

La Croce. Nella più popolosa contrada butese il Cencio manca da 14 anni e dopo gli ultimi palii andati a due contrade che portano una croce sul loro stemma, i rossoneri sperano che quest’anno tocchi a chi così si chiama di nome. A cavalcare il cavallo e la speranza dei contradaioli ci sarà il giovane Ireneo Cabiddu.

San Francesco. Con i suoi nove successi è la contrada più vittoriosa e per aggiudicarsi anche il decimo Cencio, i gialloneri a questo giro si affidano al fantino Andrea Chessa, campione degli ultimi due palii butesi.



Tag

"Conte falso come il Parmesan", bagarre Lega in Senato. Casellati sospende la seduta

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Lavoro