QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 22°36° 
Domani 23°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 23 luglio 2019

Attualità martedì 24 novembre 2015 ore 14:00

In Comune atti e firme in digitale dal 1 novembre

Non ci saranno più approvazioni con carta e penna sugli atti del comune. La rivoluzione digitale porta all'online



CASCIANA TERME LARI — Non più montagne di carta da una scrivania all'altra, non più apposizione delle firme dei rappresentanti degli organi istituzionali e dei funzionari in modo tradizionale, perchè dal 1 novembre tutto viaggia online.

Dagli atti di consiglio, a quelli di giunta, alle determine dei funzionari, alle firme da apporre con codice digitale, la rivoluzione è arrivata anche nel palazzo comunale di Casciana Terme Lari.

E' questo del Comune Casciana Terme Lari un vero passo in avanti sulla modernizzazione, ma soprattutto per la trasparenza, perchè il nuovo metodo consentirà a tutti di poter accedere alle più importanti informazioni che riguardano la gestione del Comune, senza file, nè formule burocratiche, ma semplicemente operando davanti al proprio PC o da qualunque altro apparecchio con accesso a internet.

“Questo importante passaggio segna un vero cambio di marcia nella gestione del Comune - dice soddisfatto il Sindaco Mirko Terreni –su cui la mia giunta ed io abbiamo fortemente creduto e su cui ci siamo impegnati a fondo per realizzarlo. Garantirà economie di gestione, ma anche e soprattutto la massima visibilità di tutti gli atti ai cittadini che accederanno al sito web. Questa novità - continua Terreni - si aggiunge alla già avvenuta digitalizzazione del protocollo della corrispondenza, gestito in modo informatizzato da vari anni, ma segreto in quanto atto interno, e alla nuova gestione delle concessioni edilizie, i cui regolamenti diversi per i due ex comuni sono stati recentemente unificati e che solo per il momento viaggiano su doppio canale (carta e digitale) e solo fino al 30 aprile 2016, perché con il primo maggio saranno anch'esse completamente online, pagamenti inclusi".

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Cronaca