QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 20°32° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 21 luglio 2017

LA DIFFERENZA DEI DETTAGLI — il Blog di Michele Sartini

Michele Sartini

MICHELE SARTINI - Nato a Pontedera nel 1976, vive a Ponsacco, dove dirige lo show-room d'Interni “MODO DESIGN”. Si occupa da sempre di arredamento, prima come agente di commercio con il padre Lido, poi come progettista. Ha avuto modo di conoscere e distribuire i marchi più prestigiosi del settore home-outdoor e la continua ricerca della qualità e del comfort dell'abitare ha portato lo show-room ai vertici della progettazione.

70 anni della Vespa Piaggio

di Michele Sartini - mercoledì 20 aprile 2016 ore 11:49

Questo traguardo valorizza e caratterizza la storia del nostro territorio locale e merita la giusta chiave di lettura da consegnare al lettore.

Nel 1946 l'Italia usciva sconfitta e distrutta dal conflitto mondiale, in condizioni di estrema povertà, mancava tutto: cibo, medicine, case, mobili e mezzi di trasporto. La forza di determinazione, l'ingegno e la volontà di uomini e donne mettono in moto la macchina della ripresa e Pontedera e Ponsacco si fanno conoscere e apprezzare in tutta la penisola e non solo.

A Pontedera il 23 Aprile 1946 nasce la Vespa, brevettata da Enrico Piaggio ma inventata dall'ingegnere aeronautico Corradino D'Ascanio.

La sua genesi però si può far risalire a qualche anno prima, con la presentazione del prototipo 'Paperino' che non piacque a Enrico Piaggio e perciò così poco commercializzato.

La Vespa quindi diventò fin da subito icona di benessere, icona di stile, status quo di una generazione che ha voglia di sentirsi libera di andare...verso il Boom economico!

Eh sì, perché con la Vespa era più semplice muoversi e andare a lavoro. La Vespa infatti nasce come un prodotto di basso costo e di largo consumo, fruibili da tutti.

Nel frattempo a Ponsacco artigiani e falegnami costruivano la 'Pancina' e la 'Ponsacchina', le quali ebbero molto successo sul mercato.

'Guardando la Vespa la gente si mobilita', giocando con le parole potremmo dire che con la Vespa si 'facevano i mobili'!!!

Nel 1950 viene inaugurata la Mostra del Mobilio, centro espositivo in fattivo contatto con la realtà locale. All'interno trova la sua peculiare collocazione il Museo del Legno, il quale permette di ripercorrere la storia delle tradizioni artigianali della 'Città del Mobile'.

Nel 2000, alle soglie del nuovo millennio, è stato inaugurato a Pontedera il Museo Piaggio che si inserisce a pieno titolo nel contesto cittadino come detonatore di una serie di eventi legati alla storia dell'Azienda e alla crescita del nostro territorio.

Oggi a distanza di 70 anni, tornando a parlare della Vespa, è doveroso sottolineare la sua forte 'personalità': ha saputo rinnovarsi e reinventarsi nel tempo, rimanendo fedele alle linee morbide e sinuose, con vita stretta e ronzio di Vespa!!!

Marchio di un design infallibile, eccellenza del Made in Italy.

La sua grande duttilità gli ha permesso di stare al passo con i tempi e giungere al suo 70° compleanno egregiamente.

Per il mobile, a Ponsacco, invece la storia prosegue diversamente. Negli anni si sono forse perduti quei valori che resero la cittadina proficua e ricca di innovazioni che seppero rendere appropriato il nome di 'Città del Mobile'.

Ma qualcosa nel percorso si è rotto, vorremmo per questo provare a rivalutare la 'Mostra del Mobilio', riportandola al centro dell'economia locale, rivalorizzandola e riconfiguarandola, garantendo, come per la Vespa, un continuo successo e un instancabile fascino.

Michele Sartini

Articoli dal Blog “La differenza dei dettagli” di Michele Sartini