Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:23 METEO:PONTEDERA10°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il clamoroso gioco delle coppie per la corsa al Colle (e perché le coppie non sono quelle che sembrano)

Cultura martedì 05 novembre 2013 ore 12:50

Donne e violenze, in Valdera un mese di iniziative per educare al rispetto



Al via a novembre il programma di convegni, spettacoli e cineforum organizzati dalla commissione pari opportunità dell’Unione VALDERA – Un intero mese, quello di novembre, per parlare di violenza sulle donne e arrivare attraverso il dialogo e la sensibilizzazione, al rispetto. Titola proprio così, “Dalla violenza al rispetto per le donne” il mese di iniziative promosse dalla commissione pari opportunità dell’Unione Valdera, presentate proprio all’indomani del fatto di cronaca che ha visto Pontedera teatro della violenza su una donna sfregiata con l’acido dal suo ex. Film, libri, spettacoli, convegni, laboratori sul delicato tema sociale si susseguiranno per tutto il mese, coinvolgendo diversi comuni della Valdera. Si parte mercoledì 6 con una rassegna cinematografica all’Agorà di Pontedera per poi proseguire sabato 9 con una presentazione del libro “Non esiste una giustificazione” alla Libreria Roma e il concerto della Corale al Museo Piaggio. Altro libro, “Femminicidio, l’antico volto del dominio maschile”, verrà presentato sabato 16 alla Libreria Carrara. Non mancheranno gli spettacoli teatrali: “Muoio innocente! Mano d’opera criminale” domenica 17 al teatro di Capannoli e domenica primo dicembre a Buti, “Chiedetemi. La colpa è femmina” sabato 23 a Santa Maria a Monte e domenica 24 al Teatro Era, “Spaccami il cuore. A suon di carezze almeno” in scena sempre al Teatro Era lunedì 25. Ma gli eventi più sostanziosi saranno quelli dei due convegni: quello di sabato 23 vedrà di mattina la partecipazione delle scuole e di pomeriggio il dibattito “Donne e Cittadinanza attiva: parole e immagini dai media alla realtà quotidiana” aperto a tutti, con gli interventi della direttrice di Noi Donne Tiziana Bartolini, della presidente Copeam Loredana Cornero, di Anna Loretoni della Scuola Sant’Anna, Cecilia Robustelli dell’Università di Modena e la giornalista e conduttrice del Tg3 Roberta Serdoz. Altro appuntamento sarà la tavola rotonda di lunedì 25 novembre in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, dal titolo “La rete sul territorio” alla quale interverranno rappresentanti della Società della Salute, del Consultorio Valdera, delle forze dell’ordine, delle organizzazioni del terzo settore e dell’associazione Eunice. “Come progetti ancor più trasversali poi – ha dichiarato la presidente della commissione Chiara Bini – abbiamo proposto a tutti i Comuni della Valdera di aderire alle iniziative “Scarpe Rosse”, il simbolo della denuncia contro la violenza sulle donne in un qualsiasi luogo cittadino e “Un Posto Occupato”, per lasciare un foglio su una sedia vuota nelle sale istituzionali che avrebbe potuto essere occupata da una donna morta per violenze subite”.

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un evento sismico percepito da parte della popolazione residente in zona. L'epicentro, stando alle prime rilevazioni, nei pressi di Val di Cava
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Renzo Lacovig

Venerdì 03 Dicembre 2021
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca