comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°24° 
Domani 18°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 22 settembre 2020
Giani
863.611
 
48.62%
Ceccardi
718.605
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.667
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Elezioni Puglia, Emiliano festeggia la vittoria mangiando un panzerotto

Lavoro giovedì 13 giugno 2013 ore 15:30

Il ricordo di Anna Monesi diventa formazione



L’Istituto Modartech presenta una borsa di studio a copertura totale del corso triennale di moda Pontedera – Frequentare un corso triennale di moda a titolo completamente gratuito. Oggi è possibile grazie alla borsa di studio istituita da Istituto Modartech e intitolata alla docente Anna Monesi, scomparsa per una malattia appena tre mesi fa. Oltre 19 mila euro, questo è il valore del contributo messo in palio dalla scuola, per una formazione completa, dalla modellistica, allo stilismo, fino al disegno su tavoletta grafica. Non solo, il percorso di studi triennale promosso dall’istituto di Pontedera permette anche, alla fine dei tre anni di formazione, di lanciare sul mercato una propria collezione di moda e di ricevere consulenze professionali per imporre il proprio marchio nel settore. “Non si tratta di un normale contest creativo – spiega Alessandro Bertini, direttore dell’istituto – ma di una borsa di studio particolare che permetterà al vincitore di frequentare gratuitamente il corso triennale in design e progettazione della moda e di accedere a ulteriori importanti privilegi”. Oltre al periodo di stage post formazione di 600 ore previsto dal corso, il vincitore della borsa di studio avrà la possibilità di visitare la sede milanese di Lectra, l’azienda leader mondiale nel settore dei software professionali per la moda. Per partecipare al bando è necessario presentare il bozzetto di un capo di abbigliamento o di un accessorio moda in formato digitale, entro il 15 settembre. “Oltre al curriculum e alla motivazione personale, terremo in considerazione anche la tecnica di disegno – continua Bertini – perché la capacità creativa di Anna era una delle sue doti migliori, che insegnava e trasmetteva ai ragazzi con passione e dedizione”. La Borsa di studio è stata istituita per volere del marito di Anna Monesi, Claudio Laffi. Il beneficiario potrà frequentare gratuitamente il corso di formazione, ma dovrà impegnarsi a destinare il 10% dell’importo all’Ail, l’associazione italiana leucemie.


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Politica