QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°13° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 novembre 2019

Politica venerdì 20 settembre 2013 ore 17:10

Millozzi, ok al nuovo piano regionale dei rifiuti



Il presidente dell’Unione dei Comuni della Valdera accoglie con entusiasmo le decisioni della Regione e punta sullo sviluppo della “green economy” Pontedera – Commenti positivi sul nuovo piano regionale di gestione dei rifiuti arrivano da Simone Millozzi, presidente dell’Unione Valdera, che ha accolto con soddisfazione le proposte presentate dall’assessore regionale all'ambiente Annarita Bramerini. Raccolta differenziata al 70 per cento, contro il 39 per cento attuale, riduzione del conferimento in discarica dal 42 al 10 per cento, aumento del recupero energetico e realizzazione di nuovi impianti di termo-valorizzazione, le novità apportate dal nuovi piano regionale sono molte. “Il Piano contiene obiettivi positivi e ambiziosi – ha commentato Millozzi – e può migliorare la situazione attuale dei Comuni toscani. Mi sembra che risponda positivamente alle esigenze dei cittadini e dei territori e che abbia l'obiettivo di favorire la riduzione dei rifiuti e di conseguenza anche degli impianti”. Il piano resterà in vigore fino al 2020 e detterà le condizioni per il conferimento e lo smaltimento dei rifiuti in Toscana. “Nella nostra zona vanno valorizzate le esperienze delle filiere del riciclo e del recupero dei materiali – continua Millozzi - Pontedera e la Valdera si candidano ad essere sede di sperimentazioni avanzate che puntino sulle politiche del riciclo, una nuova filiera industriale della green economy capace di portare occupazione e sviluppo”. Millozzi conclude il suo intervento rivolgendosi a istituzioni, aziende e cittadini, che avranno il compito di accogliere il piano e rispettare le nuove regole che questo impone. “La Toscana riducendo il numero di impianti e discariche farà un salto di civiltà e qualità – dichiara - Adesso compete a tutti, cittadini, istituzioni, forze politiche, riempire di contenuti e di volontà questo Piano, e se l'obiettivo di tutti sarà quello di ridurre i rifiuti e di gestirli in maniera più ecocompatibile possibile, allora credo che questo traguardo sarà alla nostra portata”.


Tag

Migranti, Salvini replica al ministro Trenta: «Qualcuno si è svegliato nervosetto»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca