Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:39 METEO:PONTEDERA15°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 19 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Cronaca martedì 24 settembre 2013 ore 15:30

Oltre due chili di hashish in casa, arrestato



Blitz della squadra mobile di Pisa a Ponsacco, finisce in manette un padre di famiglia di origini marocchine Ponsacco – Più di due chilogrammi di hashish e venti grammi di cocaina, per un valore di circa 25mila euro di sostanze stupefacenti. Questa la droga che la squadra mobile di Pisa ha sequestrato venerdì scorso a Ponsacco, nella soffitta della casa di un 54enne di origini marocchine. Il nordafricano, che lavora per una ditta di spedizioni, risiede da tempo nella cittadina insieme a moglie e figli e secondo gli inquirenti lo stupefacente era destinato proprio al traffico delle località della Valdera. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della sezione Narcotici, la droga proveniva da Tangeri via nave attraverso il porto di Livorno. Lo confermerebbe il metodo di confezionamento del tutto analogo a quello scoperto negli anni recenti e che prevede che l’hashish venga avvolto in una particolare gelatina incellophanata proprio per sfuggire ai controlli degli scanner utilizzati nei porti maghrebini. Infine i panetti di hashish venivano coperti da palloncini di gomma per evitare che durante la traversata in mare prendessero umidità. Per giorni i poliziotti hanno tenuto d’occhio gli spostamenti dell’uomo e dopo una serie di accertamenti hanno deciso di effettuare venerdì scorso l’irruzione nel suo appartamento.
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nelle ultime 24 ore rilevate 25 nuove positività al coronavirus in Valdera. I dati della Ausl Toscana nord ovest anche su ricoverati e vaccinazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca