comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°21° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 29 settembre 2020
corriere tv
Covid, Fauci: «Il nemico non è Fauci o Burioni, ma il virus»

Lavoro martedì 18 marzo 2014 ore 11:48

A Piombino per il congresso della Cgil: "Il lavoro decide il futuro"

Cresce di quasi duemila unità il sindacato in Toscana



TOSCANA — Si è aperto questa mattina a Piombino il congresso regionale della Cgil. Il primo dato che emerge è che al sindaco della camere del lavoro nell'ultimo anno ci sono state varie iscrizioni che sono passate dai 509.764 al 31 dicembre 2012 ai 511.685 del 31 dicembre 2013 (crescita di 1.921 unità, +0,38%) . Inoltre, e questo forse non è un dato del tutto positivo, sono aumentati notevolmente gli iscritti al sindacato dei lavoratori atipici: il Nidil, il sindacato dei lavoratori atipici ha avuto un incremento del +34% e Filcams +10,13%.

“Nonostante la crisi economica – dice Dalida Angelini, responsabile Organizzazione Cgil Toscana - che mette a dura prova l'economia e il mondo del lavoro, manteniamo anzi aumentiamo la nostra capacità rappresentativa, a dispetto di chi ci accusa di non averla più. Sono numeri molto importanti, che dimostrano il profondo radicamento della nostra organizzazione e ci conferiscono anche grandi responsabilità”. Poi Angelin iparlando del governo Renzi ha detto: “Diamo un giudizio positivo, finalmente il lavoro è stato rimesso al centro: è un riconoscimento alle nostre battaglie. Tuttavia, serve fare qualcosa di più in favore dei pensionati, che in questi anni difficili si sono rivelati anche un vero e proprio ammortizzatore sociale”. Il congresso apertosi questa mattina si protrarrà fino a mercoledì e prevede la partecipazione di 350 delegati.

I votanti alle assemblee di base toscane sono stati 127.649, contro i 125.941 dell'ultimo congresso (2010). E' cresciuta inoltre la percentuale dei votanti in base agli iscritti: si passa dal 27,01% del 2010 al 28,63% di quest'anno. “Anche qui è aumentata la partecipazione: i congressi di base sono stati anche un'occasione di ascolto, dove gli iscritti hanno espresso le loro maggiori preoccupazioni, che riguardano occupazione e pensioni”, ha spiegato Angelini. Ai congressi sono stati in votazione due documenti: quello di Susanna Camusso, che in Toscana ha preso il 97,36% dei voti, e quello di Giorgio Cremaschi che si è fermato al 2,64%(che in provinciandi psia è statao bocciato ndr). Alle Camere del lavoro sono stati rieletti i segretari uscenti (tranne a Lucca, dove il commissario Franco Chiriaco è diventato segretario, e Massa Carrara, dove Paolo Gozzani è succeduto a Patrizia Bernieri); tutte conferme anche a capo delle segreterie delle categorie regionali (eccezione la Fiom, che ha eletto Massimo Braccini).

“Abbiamo deciso così - dice il segretario generale di Cgil Toscana Alessio Gramolati - perché a Piombino, con la siderurgia, c’è una straordinaria lotta per il lavoro e noi dobbiamo essere lì, vicino a quelle persone. Perché, poi, in quella lotta c’è tanta della scommessa che questa regione sta portando per il suo futuro, perché c’è una proposta innovativa, perché c’è una comunità che si è stretta intorno a quei lavoratori, perché c’è un’idea di ambiente e sostenibilità e perché c'è anche un’idea ben precisa d’Europa. Ecco, Piombino rappresenta tutto questo. Allora, simbolicamente, fare il Congresso lì significa continuare ad essere ciò che siamo e pensare al tempo nuovo che abbiamo di fronte: e a Piombino vogliamo dare il nostro contributo per un tempo nuovo che anche la Toscana deve provare a scrivere, per se stessa e per il futuro dei nostri giovani”. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità