QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 gennaio 2020

Cronaca lunedì 24 febbraio 2014 ore 15:14

Arriva l'open day per conoscere i robot sperimentati a Pecciolli

Nell'occasione verranno anche presentati i risultati delle sperimentazioni condotte nella casa-laboratorio di Peccioli



PECCIOLI — Da RobotEra, progetto europeo coordinato dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa in parte sviluppati anche nei laboratori di Pontedera, arriveranno sistemi robotici avanzati, integrati alla perfezione negli ambienti domestici e in grado di migliorare la qualità della vita delle persone anziane: per presentarne lo stato di avanzamento arriva l’ open day in programma giovedì 27 febbraio, dalle 10 alle 12, presso l’incubatore tecnologico di Peccioli, in via Boccioni. L’open day sarà l’occasione per conoscere e per vedere in funzione alcuni dei sistemi robotici, già progettati e sottoposti a test, che potranno essere utilizzati tanto in ambienti interni, quanto all’esterno e che diventeranno i più fidati e sicuri “compagni” di coloro che – per età o anche per condizioni di salute – incontrerebbero difficoltà nel vivere da soli. Durante questo evento saranno mostrate le potenzialità dei tre sistemi robotici sviluppati sino a questo momento e che presentano una particolarità: sono stati sottoposti al giudizio da parte di alcuni potenziali utilizzatori. I ricercatori dell’Istituto di BioRobotica impegnati su RobotEra, infatti, hanno coinvolto nel progetto alcune persone residenti a Peccioli che, in maniera volontaria, si sono offerte per provare i robot, valutarne quelle che i ricercatori definiscono accettabilità e usabilità nel supportare le attività della vita quotidiana. Dalle persone impegnate nei test sono arrivate indicazioni preziose per lo sviluppo del progetto. In occasione dell’open day di giovedì 27 febbraio saranno presentati i primi risultati, sfociati in tre sistemi robotici integrati in quella che presenta le caratteristiche e le sembianze di un’abitazione, ma che in realtà è un laboratorio di ricerca, anzi una casa domotica.



Tag

Sardine, Santori: «Ci hanno detto che non potevamo fare una manifestazione»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cronaca

Sport