QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Attualità mercoledì 19 giugno 2019 ore 12:44

Solstizio d'estate, contro i tumori femminili

Foto di Piero Frassi
Foto di Piero Frassi

Iniziativa dell'associazione "Non più sola" di Pontedera, in collaborazione con Asl, Società della salute e Comune. Il programma



CASCIANA TERME LARI — Per l’edizione 2019 sarà Casciana Terme Lari ad ospitare “Solstizio d’Estate”, l’iniziativa organizzata dall’Associazione “Non più Sola” di Pontedera con la collaborazione e il patrocinio dell’Azienda USL Toscana Nord Ovest, della Società della Salute e del Comune.

L’iniziativa si terrà venerdì 21 giugno, dalle 17.30 nel Salone delle Terme di Casciana. Oggetto del convegno: La Prevenzione dei tumori femminili e gli interventi di Riabilitazione, per sensibilizzare le donne, ma non solo, su questo importante e delicato tema.

Durante l’incontro, operatori sanitari interverranno su temi strettamente legati alla prevenzione secondaria dei tumori femminili, sulle cure chirurgiche e mediche e, in particolare, sulla riabilitazione.

L’iniziativa nasce dalla volontà dell’Associazione Non più Sola e dell’Azienda Sanitaria di andare sui territori per fare opera di sensibilizzazione sul tema della prevenzione in ambito oncologico. Un’idea che è andata di pari passo all’istituzione della Breast Unit presso l’Ospedale Lotti di Pontedera, conseguenza diretta di una rete di professionalità altamente formate. La B U, unità di senologia, è un modello di assistenza specializzato nella diagnosi, nella cura e nella riabilitazione psicofisica delle donne affette da tumore al seno e al suo interno l’Associazione Non più Sola ha saputo costruire un rapporto di aiuto alle donne sia da un punto di vista pratico-burocratico, sia psicologico. Infatti, le volontarie affiancano le pazienti e offrono loro un sostegno discreto, ma attento e concreto già al momento della diagnosi e dell’intervento, così come durante le dimissioni e la riabilitazione.

L’aiuto nel disbrigo delle pratiche burocratiche - dai permessi per malattie alle richieste di invalidità temporanea - e il Percorso delle Emozioni, condiviso con l’ASL e rivolto alle pazienti più giovani, sono occasioni di sostegno concreto per le donne, spesso frastornate e spaventate dalla scoperta del tumore. Una novità di questi mesi sono anche gli incontri per un’estetica oncologica sicura, proposta da una professionista APEO e le consulenze con una nutrizionista che imposta per ogni donna il proprio regime alimentare adeguato ad un nuovo, salutare stile di vita. L’Associazione aderisce anche a campagne di informazione sanitaria sul territorio, promuove stili di vita sani e divulga informazioni corrette al fine di facilitare l’accesso immediato ad un percorso di cura, nel caso in cui una donna scopra di avere un tumore. Perché una donna consapevole e custode della propria salute conosce il proprio corpo e ne osserva i mutamenti, facendo ricorso agli strumenti necessari come lo screening non solo mammografico.

Ecco quindi l’idea di un’iniziativa itinerante nei Comuni della Valdera, che quest’anno l’Amministrazione Comunale di Casciana Terme Lari ha voluto portare sul proprio territorio.



Tag

Elezioni Regionali, Di Maio: «Il Movimento non ha paura, correremo da soli»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cultura