comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:13 METEO:PONTEDERA13°18°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 25 ottobre 2020
corriere tv
Speranza e il suo libro: «In questo momento non posso impegnare il mio tempo per le presentazioni»

Attualità venerdì 25 settembre 2020 ore 10:06

"Giani ha detto che qui non dev'esserci discarica"

Giacomo Tarrini
Giacomo Tarrini

Il sindaco Tarrini: "Alla Grillaia non c'è più tempo da perdere. Leggiamo con piacere le parole del nuovo presidente. Dispiace per la bacchettata"



CHIANNI — Il sindaco di Chianni Giacomo Tarrini è intervenuto per commentare i recenti risultati elettorali, che hanno portato Eugenio Giani ad essere il nuovo presidente della Regione Toscana e per parlare della discarica della Grillaia, dopo la delibera della giunta regionale del 25 maggio, che prevede nuovi conferimenti di rifiuti. Tarrini ha sottolineato le parole di Giani, che sarebbe contrario ad attività di discarica a Chianni e ha annunciato a breve una nuova assemblea pubblica. 

"A lui e a tutti i consiglieri eletti vanno le nostre congratulazioni e un augurio per il grande e importante lavoro che li attende nei prossimi 5 anni. Noi intanto siamo in attesa della composizione della Giunta, soprattutto per ripartire con il confronto sul tema Grillaia".

"Sono dispiaciuto della bacchettata rivoltami dal neo presidente stesso in merito alla nostra pubblicazione, in carta intestata del Comune, dell’appuntamento che fu previsto (poi rimandato) con Susanna Ceccardi che, come Irene Galletti, ha risposto all’invito dell’Amministrazione comunale di Chianni. Per ognuna sono stati apposti relativi manifesti. L’invito era stato rivolto dal sottoscritto a tutti i candidati a Governatore della Toscana per venire a esporre ai cittadini di Chianni le loro idee sulla situazione Grillaia e quale fosse la loro politica a riguardo dei piccoli borghi". 

"Poiché rappresento una lista civica non schierata al livello politico, che vuole solo ed esclusivamente il bene del comune e del territorio, lontana dalle logiche partitiche, abbiamo voluto dare a tutti l’opportunità di venire e esprimere le proprie visioni e indirizzi sui temi di cui sopra. Non capiamo quindi cosa non possa essere piaciuto o meno al presidente Giani ma siamo sicuri che, anche tramite questo comunicato, avrà più chiara la situazione e soprattutto mi auguro capisca il senso della nostra iniziativa".

"Per ciò che riguarda la Grillaia leggiamo con piacere che sempre il presidente Giani ha dichiarato il suo indirizzo, ovvero che “…a Chianni non ci debba essere attività di Discarica”. Ovviamente avrà il tempo di studiare e far studiare le carte ai tecnici e politici di riferimento. Dobbiamo dire che le premesse sono ottime per poter riprendere quel dialogo interrotto i primi di agosto con la chiusura dell’attività del consiglio Regionale con Regione, NSA e che ci vedeva impegnati per la valutazione di un passaggio del sito da privato a pubblico". 

Tarrini si è poi tolto alcuni sassolini dalle scarpe: "Ho sentito definire questa fase come “fallimentare” e che si è svolta nelle “segrete stanze”; non è stato assolutamente così. Ciò che negli ultimi mesi ha riguardato il dialogo tra Regione, Nsa e Comune di Chianni era riferito al primo vero nodo da sciogliere: la titolarità. Si sono affrontati i passaggi dell’eventuale procedura derivante dalla vendita tra Nsa e Comune che ovviamente comportava elementi da valutare giuridicamente e fattivamente rivolti al solo Comune di Chianni senza riguardare minimamente la procedura di messa in sicurezza del sito. Questo il motivo per il quale non sono stati coinvolti, se pur sempre informati, i comuni di Lajatico e Terricciola. Quindi evitiamo polemiche e impariamo a rispettarci".

"E’ evidente che, come da sei anni a questa parte, vogliamo condividere ogni discussione con tutti i Comuni interessati perché questo è un problema di territorio e non di un singolo comune. Noi continueremo su questa strada tenendo conto inevitabilmente di un lavoro che va avanti da sei anni e che i comuni hanno sempre condiviso. Noi non ci siamo mai concentrati su inutili slogan consapevoli di una situazione ereditata molto difficile che non offre molte alternative. Oggi ci sono dei punti fermi da superare, l’obiettivo è quello di ottenere il meglio (forse più corretto dire, ahimè, meno peggio) e vogliamo farlo con la collaborazione della Regione e della NSA che già oggi è in grado di procedere con l’autorizzazione del 25 Maggio: non c'è più tempo da perdere".

"A breve coinvolgeremo la cittadinanza per le dovute informazioni attraverso un’assemblea pubblica, anche per mettere a tacere ridicole false posizioni attribuite all’amministrazione ad opera di persone scorrette e irresponsabili che usano questo argomento per attaccare politicamente il nostro gruppo" ha concluso Tarrini.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità