comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:PONTEDERA12°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 25 novembre 2020
corriere tv
Lilli Gruber a Conte: «Ha mai sentito Mario Draghi?». E il premier non la prende bene

Attualità martedì 21 aprile 2015 ore 11:20

"Atti, date e documenti vanno resi pubblici"

Questa la richiesta avanzata da Movimento 5 Stelle al sindaco Ilaria Parrella attraverso un’istanza in base alla legge sulla trasparenza



SANTA MARIA A MONTE — Rendere pubbliche tutte le date di convocazione e tutti i documenti prodotti dagli organi istituiti dal Consiglio comunale (Commissioni , Consulte e Forum) per vedere riconosciuto il diritto di ogni cittadino di partecipare a tali riunioni e di accedere a tali documenti.

Questa la richiesta avanzata dal  Movimento 5 Stelle al sindaco Parrella attraverso un’istanza cittadina e in base alla legge sulla trasparenza nella pubblica amministrazione

Ma – lamenta il Movimento - il sindaco “ci ha risposto che i regolamenti di tali organi, non prevedono di rendere pubbliche né le date di convocazione di Commissioni, Consulte e Forum né i verbali redatti durante tali riunioni. Ricordiamo al sindaco e alla giunta che i regolamenti, come anche lo Statuto comunale possono essere modificati in qualsiasi momento e oggi è senza dubbio necessario, per una questione di trasparenza, far vedere ogni atto pubblico ai cittadini, che incida o no sulla produzione normativa comunale”.

E ancora. “Abbiamo inoltre chiesto di introdurre nello Statuto comunale un nuovo strumento partecipativo, il referendum deliberativo senza quorum. Referendum mediante i quali i cittadini sono chiamati a decidere su temi di importante rilevanza comunale, secondo il principio della sovranità popolare, producendo in questo modo atti aventi valore di legge, applicabili senza bisogno di approvazione da parte del Consiglio comunale che dovrà solo ratificare la decisione presa a maggioranza dei partecipanti al voto”.

Come M5S “crediamo fortemente che il cittadino debba tornare protagonista nella vita politica non soltanto durante le elezioni, ma anche durante gli anni del mandato elettorale assegnato alle varie forze politiche perché solo in questo modo la politica potrà tornare ad essere avvicinata dai cittadini e avvicinarsi ai cittadini”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

CORONAVIRUS

Cronaca